Utente 513XXX
Preg.mi Dottori,
sto per presentare la domanda di invalidità civile per numerose patologie che mi affliggono.
Vorrei chiederVi, sintetizzando al massimo,siccome nemmeno il mio medico di base sa essermi preciso:
1) nel certificato del medico curante, egli ha certificato tutte le patologie da cui sono affetto e che a lui risultano.
Deve intendersi esaurita qua la dimostrazione delle patologie o SONO TENUTO a produrre comunque gli accertamenti, le analisi, le visite specialistiche etc....effettuate a documentazione di tali patologie GIA' CERTIFICATE dal medico curante?

2) sicccome ha certificato che sono affetto da grave depressione situazionale, e alla fine del suo certificato vi è la domanda: PSICHE INTEGRA: SI NO (da barrare la casella), con la depressione grave situazionale di cui sopra cosa deve barrare: SI o NO??

Lui le ha barrate tutte e 2, ma io so di avere la psiche integra, e non vorrei avere ripercussioni sul mio impiego, percio' preferirei mettere il si, ma non vorrei che poi la Commissione dicesse: Ah, la psiche è integra, quindi non gli riconosciamo la depressione!

Insomma, egregi Dottori, si devono documentare le patologie, anche se già certificate nel certificato del medico curante o no?
E se no, se il medico curante ha già certificato TUTTE LE PATOLOGIE da cui sono affetto, quali patologie si devono documentare alla Commissione?

E l' eventuale documentazione puo' essere prodotta in fotocopia o è necessario produrre gli originali i quali,poi, possono essere restituiti a richiesta?

Vi ringrazio per i gentili chiarimenti che potrete darmi. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore
Conosco la maggior parte dei medici impegnati nelle commissioni mediche a milano, persone tutte molto illuminate e dotate di grande esperienza e senso pratico, alleghi percio' tutta la documentazione clinica in suo possesso meglio se eseguita presso strutture pubbliche o accreditate...
e stia sereno
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 513XXX

La ringrazio moltissimo, Esimio Dott. Prof. MARINO.
In merito alla domanda "psiche integra": SI No, cosa deve barrare il mio medico di base? Io ho sicuramente la psiche integra, sono depresso per motivi situazionali familiari che non riesco a risolvere, sono un Pubblico Dipendente, quindi vorrei barrare SI, il mio medico ha barrato Sia il SI che il NO, a me non sembra una giusta soluzione, pero' non vorrei che barrando il NO dicano: Ah, allora non sei depresso, niente invalidità!
E, ancora, siccome Lei dice che mi conviene produrre tutta la documentazione in mio possesso, posso produrla in fotocopia, e, se no, mi restituiranno poi gli originali che ho loro prodotto?

La ringrazio per la cortese risposta e Le auguro ogni bene. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
metta psiche integra...delle note ansiose le abbiamo tutti
stia sereno
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 513XXX

La ringrazio moltissimo per le risposte, Insigne Dott. Prof. MARINO.
Vedo che Ella si è cancellata dal forum, mi dispiace moltissimo per questo, ma sicuramente avrà i Suoi motivi.
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

le rispondo non come medico specialista, ma come medico di categoria AMNIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili).
Il certificato del suo medico di famiglia è solo di presentazione, ma la commissione necessita di tutti gli accertamenti da lei eseguiti che attestano le malattie certificate da suo medico curante. Alla commisione bastano le fotocopie che non necessariamente debbono essere tutte allegate alla domanda, possono anche essere esibite al momento della visita, saranno poi scelte dai medici quelle più significative.
Per quanto riguarda la sua depressione è necessario che lei abbia un certificato di uno psichiatra della ASL che attesti la presenza o meno di questa patologia.

Cordiali saluti
Dott.ssa Serena Mazzieri

[#6] dopo  
Utente 513XXX

La ringrazio della cortese risposta,D.ssa MAZZIERI.

Volevo chiederLe: è opportuno che mi rivolga a un Patronato che mi dia consulenza e assistenza tecnico-legale o è sufficiente il mio Medico di base?

In merito alla depressione, mi è stata certificata dal Neurologo della ASL, penso che vada bene lo stesso.

Sa, dottoressa, ci tengo molto a questa invalidità, perchè VERAMENTE non riesco più a lavorare a causa di questa depressione reattiva dovuta a motivi familiari che non riesco a risolvere in nessun modo, nè a rassegnarmici,cosa ancora peggiore, e quindi vorrei andarmene in pensione anticipata, dato che ogni mattina è una tragedia, ho il cuore impazzito dall' ansia e l' umore sotto le scarpe.

La ringrazio cordialmente.

[#7] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

in prima battuta basta il certificato del medico curante corredato da tutte le indagine eseguite. POi se non sarà soddisfatto dalla valutazione della commissione potrà fare ricorsi supportato da un medico legale.
Se il punto cardine della sua richiesta è questa depressione, porti tutta la documentazione: certificati dello psichiatra che la segue, terapie ecc.è molto importante che tutto sia dimostrato e non solo detto da lei o dal suo medico di famiglia.


Un saluto

Dott.ssa Serena Mazzieri

[#8] dopo  
Utente 513XXX

La ringrazio.
Punti cardine sono un dolore precordiale cronico, ansia generalizzata somatizzata, depressione reattiva (il tutto documentato da centinaia fra visite e prescrizioni), lieve ipertrofia prostatica e sbalzi ipertensivi.

La saluto caramente, e le confesso che leggere le Sue sedi (senesi) professionali paradisiache (le conosco perchè ci passo sempre in autostrada), e anche il Suo nome, mi da un senso di pace interiore e un forte affascinamento e attrazione, vivendo io nello stressante Capoluogo Lombardo.