Utente 281XXX
Salve, ho 21 anni, e circa 6 mesi fa ho avuto un incidente, in seguito al quale ho riportato una brutta frattura al gomito: frattura dell epicondilo laterale, troclea e bifocale dell ulna,per operare nel punto interessato il chirurgo ha dovuto segare l'olecrano il quale è stato rimesso a posto con dei fili di kirschener,che tra poco toglierò.
Dopo molta fisioterapia il movimento del gomito in totale è di circa 45°,e stando alle più ottimistiche previsioni arriverà ad un massimo di 70°.
Qualche giorno fa sono andato dal mio avvocato,che per la prima vota mi ha parlato di percentuali e invalidità,volevo sapere,sempre se possibile fare una stima senza un referto clinico,anche in modo approssimativo in che grado di percentuale rientrerei in questa mia situazione.(L'avvocato dice che secondo lui è un invalidità di circa 6-7°,io rimando a voi in quanto piu esperti una piu professionale valutazione).

Vi ringrazio dell'attenzione.Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

purtroppo le possibilità di dare una risposta al Suo quesito on-line sono estremamente limitate, dato che anche ipotizzando una percentuale di invalidità permanente sui dati da Lei riportati, senza una visita diretta si corre il rischio di fornirLe una valutazione, che poi non è sostenibile in quanto non supportata da un esame obiettivo "ictu oculi", e quindi inutile al fine che Lei persegue, ovverosia quello di ottenere un'attendibile stima del danno subìto.
Le suggerisco pertanto di rivolgersi ad un medico legale nella Sua zona per un parere tecnico formale, dopo che i postumi saranno giunti a stabilizzazione e gli esiti della lesione saranno permanenti.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/2178/La-valutazione-percentuale-dell-invalidita-permanente-in-Medicina-Legale

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 281XXX

La ringrazio per la sua disponibilità Dr. Mascotti.
Ho recentemente fatto una visita dal dottore che mi ha operato,che è anche il primario della sezione di ortopedia e traumatologia.Nel referto della visita dice:..articolarità consentita tra 45° e 100° in flesso estensione, e limitazione per 1/4 della pronosupinazione. (testuali parole)
A suo avviso con molto impegno dovrei riuscire a recuperare qualche altro grado.
Capisco che senza una visita è impossibile dare una corretta valutazione,ma volevo sapere se la percentuale ipotizzata dall' avvocato poteva essere attendibile,in quanto a me sembra un po bassa, dato che non riesco neanche a lavarmi il viso con due mani tanto per fare un esempio.
Mi scuso per l'insistenza,spero che prenda in considerazione quest'ultima mia richiesta.

Distinti Saluti

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

in effetti se le limitazioni sono quelle che riporta, la valutazione propostale potrebbe essere riduttiva; ciò tuttavia deve essere verificato e confermato da una visita diretta da parte di un professionista esperto in infortunistica, anche perchè la percentuale di invalidità permanente derivante dalla limitazione articolare va rapportata all'escursione dell'arto controlaterale, alla condizione osteoarticolare complessiva del soggetto, alla sede nell'arto dominante o non dominante, e ad altri fattori che possono influenzare la menomazione, in aumento o decremento.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]