Utente 539XXX
Salve, vorrei sapere se per patologie quali dermatite atopica e psoriasi, è prevista l’invalidità. Se così fosse, cosa dovrei fare per vederla riconosciuta? A chi devo rivolgermi e soprattutto con che tipo di documentazione. Per la psoriasi possiedo già l’esenzione ticket. Le lesioni sono localizzate soprattutto alle mani, per questo motivo nelle fasi acute ho forti difficoltà anche nelle normali attività giornaliere (lavarsi, vestirsi, mangiare ….). Grazie della cortese attenzione

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina,
innanzitutto le sarà di aiuto avere le certificazioni del suo medico dermatologo o immunologo,oltre eventuali copie di accertamenti ematologici ,di laboratorio o radiologici eventualmente già eseguiti.
Un buon medico legale può sicuramente aiutarla a quantizzare il danno.
In ogni provincia c'è una commissione locale per invaliità civile, inoltrerà lì la domanda allegando le sue certificazioni,sarà quindi sottoposta a visita dai colleghi della commissione e qui verrà definita la sua percentuale di invalidità.
Spero di esserLe stato utile.
buona giornata
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 539XXX

grazie, buona giornata anche a lei

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
solo dermatite senza comolicanze? Se si...niente invalidità

[#4] dopo  
Utente 539XXX

salve, mi potrebbe spiegare brevemente quali possono essere le complicanze della dermatite?

[#5] dopo  
Utente 539XXX

salve, mi potrebbe spiegare brevemente quali possono essere le complicanze della dermatite?

[#6] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
le complicanze sono della psoriasi e la dermatite può, se estesa, causare dei danni anche di natura psicologica reattiva. L wemani con dermatite spesso sono motivo di grande imbarazzo per chi ne è affetto

[#7] dopo  
Utente 539XXX

Mi scuso molto per non avere più risposto, probabilmente a causa di problemi con il computer che ho avuto in quel periodo non mi era arrivata la segnalazione della sua risposta che noto solo oggi.
La psoriasi non è evoluta in una forma artritica (almeno credo, gli ultimi controlli non sono recenti e ho spesso dolori alle articolazioni delle mani da un po’ di tempo). Per quanto riguarda l’aspetto psicologico sicuramente la patologia ha avuto peso. Non mi è facile relazionarmi con persone nuove, con il tempo mi ha portato sempre più ad escludermi, ho una attenzione eccessiva all’igiene (ho sempre paura di infezioni o peggio di entrare in contatto con sangue altrui), questa incertezza della condizione di salute mi porta ad avere incertezze sul futuro (come farò a lavorare se le cose peggiorano?se inizio una attività e poi ho un periodo critico, come faccio a portarla a termine?) che in alcuni periodi diventano insistenti e causano una leggera depressione. Il dolore e il fastidio continuo uniti all’umiliazione di non riuscire ad aprire una bottiglia d’acqua o non poter mangiare della frutta fuori dalle mura di casa propria ad esempio, sono pesanti per una ragazzi di 21 anni e qualche ripercussione psicologica ce l’hanno sicuramente (sbalzi d’umore, difficoltà di relazione ecc.). I continui fallimenti terapeutici di cui l’ultimo devastante, incrementano un senso di sfiducia.
Nel complesso riesco a mantenere un buon equilibrio ma non è facile.
Vorrei aggiungere una altra cosa, ho saputo da poco che l’asma rientra tra le patologie che potrebbero godere dell’esenzione dal ticket e quindi mi chiedo se in un eventuale richiesta di invalidità si potrebbe far presente anche l’asma. Per l’esenzione dal ticket mi saprebbe dire per grandi linee che gravità ci vuole?
grazie ancora

[#8] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
l'asma rioentra se clinciamente importante e l'aspetto psicologico della dermatite andrà evidenziato da uno psichiatra pubblico e poi valutato dalla commissione