Utente 293XXX
Salve a tutti. Sono stato sottoposto a visita medica dalla commissione medica per il rilascio del porto d'armi per uso sportivo. Il responso della commissione medica è stato "ha tutti i requisiti per il rilascio del porto d'armi ma ha due patologie che ne impediscono il rilascio"
Le due patologie sono

1)il pacemaker (soffro di bradicardia notturna)........ ma da quando in qua il pacemaker è una PATOLOGIA?

2) affetto da encefalopatia epatica. solo che tale malattia io NON ce l'ho....come certificato da vari specialisti (ho contratto HCV da una trasfusione durante intervento chirurgico)....il presidente della commissione, senza nessuna visita specialistica o esami particolari ha decretato che io soffra di tale malattia !!.nonostante la documentazione da me presentata.

Ho denunciato la commissione ed ora la pratica è al vaglio della Magistratura.

Siccome il porto d'armi mi occorre per lavoro, ho chiesto di essere sottoposto a visita presso commissione medica di altra provincia, mi è stato riposto che ciò non è possibile per via del ricorso pendente (che, ribadisco, non è un ricorso ma una denuncia che al momento è in mano al Magistrato che deciderà se archiviare o inquisire i dottori ). La commissione di altra provincia ha ragione nel negarmi la visita oppure sta compiendo un abuso?
sarebbe possibile avere gli estremi di legge che eventualmente permetta o neghi tale decisione?.

Si ringrazia per la cortese attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
credo che la prima domanda sia:
per quale motivo la commissione medica dalla quale è stato valutato avrebbe dovuto "inventare" che lei è affetto da encefalopatia epatica?
Inoltre sulla base di quale documentazione sarebbe insorta questa "mistificazione"?
Qualora. come sembra evidente, lei sia certo del suo status clinico ha agito secondo un suo "diritto".
La Magistratura è organo dello Stato a doversi pronunziare sul caso.

C'è una cosa che non capisco: lei dice inizialmente di aver fatto domanda di porto d'armi per "uso sportivo".
Successivamente afferma che "il porto d'armi le occorre per lavoro".
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 293XXX

Gentilissimo Dott.Poli, innanzitutto la ringrazio per la risposta.

Riguardo la sua domanda circa il motivo perchè la commissione si sia inventata la malattia, sinceramente non saprei risponderLe, anzi, me lo chiedo anche io. Essendo un agente di Polizia Locale non vorrei sia una ripicca verso qualche verbale........ ma la vedo una motivazione molto remota, oltre che meschina.
Per liberare il campo da ogni dubbio preciso che ho la certificazione psichiatrica in regola (test scid e mmpi regolari).

L'encefalopatia NON ce l'ho ma non perchè sia una mia sensazione ma, come già detto,esclusa da almeno tre certificazioni specialistiche.

Per quanto riguarda il porto d'armi mi serve per lavoro in quanto l'Amministrazione ha deciso di armarci.......io sono stato addirittura istruttore di tiro per vari anni con decreto prefettizio (poi il poligono ha chiuso per varie vicissitudini burocratiche).

Ho parlato di porto d'armi per uso sportivo per non essere troppo prolisso....... in effetti il possesso dei requisiti per il porto d'armi per caccia e uso sportivo è il primo passo affinche la Prefettura emani il decreto di nomina ad Agente di Pubblica Sicurezza e quindi la possibilità di portare l'arma per difesa personale. (attualmente,come tutti gli agenti di P.L sono "solo" agente di polizia stradale e di polizia giudiziaria).

Quello che mi preme sapere è se, mentre il Giudice decide se rinviare a giudizio la commissione o archiviare il tutto (possono passare molti mesi) io possa oppure no essere sottoposto a visita presso altra commissione medica oppure, come mi è stato detto, la cosa non è permessa. considerando che il giudice si pronuncerà SOLO sugli aspetti penali (falso in atto pubblico) e non sull'aspetto civile che compete alla commissione.

Per sintetizzare se il giudice dovesse condannare i componenti della commissione NON dirà che debbono darmi il porto d'armi.

Si ringrazia per l'attenzione.