Utente 304XXX
Salve ! il giorno 14/05/2013 sono stata vittima di un incidente stradale. Mi trovavo con il mio ragazzo,lui era alla guida.Nell'immediato abbiamo chiamato i carabinieri,in quanto c'era il coinvolgimento di terzi.La ragione è la nostra,perchè la signora che ha provocato l'incidente,ha svoltato per un'altra strada,senza prendere vista di chi passasse dalla corsia opposta alla sua . Andando al pronto soccorso m hanno riscontrato tre traumi :Trauma cranico,distorsivo rachide cervicale,e piramide ,e mi hanno prescritto il collare morbido cervicale,osservazione per trauma cranico cervicale e ulteriori accertamenti s.n.,Da quel giorno io ho sempre forte dolore alla testa,e mi prende soprattutto la parte degli occhi ... sto mettendo il collare,ma senza alcun risultato ... ! Sono ancora sotto shock ,(in quanto "siamo vivi per mracolo"perchè la macchina un mercedes SLK,davanti è completamente distrutta)psicologicamente sono affranta,depressa,soffro di attacchi di panico,poichè precedentemente non ho avuto una vita facile,ma piena di grossi ostacoli,e in questo periodo non riuscendo a trovare un lavoro e avendo molte cose da pagare per problemi di salute,ero particolarmente vulnerabile .Per concludere volevo domandarle come devo comportarmi al fine del risarcimento assicurativo ...( per il momento è tutto in mano ad un avvocato,il 25 del mese corrente andrò dall'ortopedico):le spese che effettuerò mi verranno rimborsate?vista la mia situazione ho bisogno di uno psichiatra,anche queste spese mi rimborserà l'assicurazione ?In media a quanto ammonta il rimborso generale per l'accaduto ? Aspetto una Sua risposta ! infine colgo l'occasione per ringrazialra e porgerLe i più distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le utente,
le spese mediche affrontate nel corso di visite ed esami da qui al termine del periodo di malattia che guarirà con esiti permanenti le verranno rimborsate dall'assicurazione di controparte solo se fatturate e le fatture esibite. Il quadro clinico che descrive è quello caratteristico di chi ha subito un trauma cranico-facciale non commotivo (ovvero senza perdita di coscienza) ed una distrazione del rachide cervicale: molti sintomi di competenza neurologica di tipo doloroso/disfunzionali da trattare però da subito in maniera organica con un programma integrato e non solamente al bisogno con farmaci sintomatici. La reazione psicogena, poichè di questo si tratta, al trauma subìto può essere al momento inquadrata come "reazione acuta da stress". Anch'essa necessita di essere affrontata in sede specialistica neurologico/psichitrica ad evitare che si cronicizzi divenendo un "disturbo post traumatico da stress" e poi magari con il tempo "altro".
Circa il rimboso, meglio direi il risarcimento per il danno psico-fisico alla persona subìto sarà commisurato agli eventuali esiti permanenti ed al periodo di temporanea invalidità da qui alla guarigione.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it