Utente 198XXX
Buonasera, ho fatto richiesta di domanda di invalidità per connettivite indifferenziata della quale ho diagnosi da due anni e che mi ha causato vari problemi agli occhi, alla tiroide, al sistema linfatico, alle ossa, al sistema neuropatico.
Vorrei chiedere una cosa. Una volta che il medico di famiglia ha inoltrato richiesta cosa occorre fare?. Lo domando perchè lui mi ha detto di non fare nulla e di aspettare di essere chiamata, mentre precedentemente da altri mi era stato detto che una volta inviata la richiesta dal medico curante entro 30 giorni avrei dovuto compilare un altro modulo sul sito inps o da sola o affidandomi ad un caff. Sapete dirmi cosa devo fare esattamente per non perdere quanto fatto visto tra l'altro che mi è costato quasi 40euro?. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come Le avevo già spiegato nel consulto del 18-05-2013:

https://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-legale-e-delle-assicurazioni/354270/Domanda-di-invalidita


le procedure per la presentazione della domanda sono riportate al seguente link:
http://www.handylex.org/schede/accertaic.shtml

E' utile appoggiarsi ad un Ente di Patronato, ove non abbia la possibilità di presentare l'istanza da sé e non disponga del PIN per collegarsi al sito dell'INPS.

Ancora Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 198XXX

Buongiorno,
grazie per la cortese risposta.
Ho preferito domandare di nuovo visto che dal consulto era passato un pò di tempo e queste leggi cambiano continuamente. Quindi non è vero che ora non devo fare nulla ed aspettare la chiamata.
Devo presentare l'istanza online, è corretto?
Mi appoggerò ad un patronato. La Ringrazio.
Cordialità-

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

certamente, deve presentare l'istanza on line con riferimento al codice del certificato, e prima della scadenza dei termini.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 198XXX

Buonasera,
va bene, ho capito.
Un'ultima domanda, appoggiandosi ad un Patronato esiste la possibilità di essere affidati ad un loro legale per tutta la questione ed essere accompagnati il giorno della visita?. Lo domando perchè non so se me la sento di andare da sola. Ringrazio.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

i Patronati hanno dei legali convenzionati, e spesso anche dei medici legali che, eventualmente, possono assisterLa per le procedure che lo richiedono, e quindi in caso di contenzioso e ricorso giudiziale.
Per quanto riguarda la visita di accertamento da parte della Commissione, poiché essere assistiti comporterebbe un costo che Lei deve sostenere, può anche presentarsi da sola (ritengo che l'assistenza di un medico non influisca granché sulle valutazioni), ma avendo cura di portare con sé, in copia, la documentazione clinica essenziale che attesta le Sue condizioni di salute.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#6] dopo  
Utente 198XXX

Buonasera, ho già preparato tutta la documentazione suddivisa per "campo medico", mi manca solamente la copia di una cartella che devo ritirare.
La ringrazio per le informazioni, credo però che se il costo non sarà oneroso opterò per essere accompagnata a prescindere dal peso o meno che la presenza di un legale possa avere ai fini della valutazione, mi sentirei comunque piu' sicura per tante ragioni che ora non descrivo.
Nuovamente grazie.
Cordialità.