Utente 956XXX
Un anno fa a causa di un incidente d'auto ho avuto la rottura di un incisivo.
Per poterlo incapsulare ho dovuto mettere un apparechio ortodontico, che ho scelto di porcellana per motivi estetici.
Ho speso 1500€ solo per l'apparecchio ma l'assicurazione me ne ha riconosciuti solo 600, perché pare sia il massimo che si può spendere per un apparecchio. E' vero questo?
Inoltre non mi hanno rimborsato 200€ della cura canalare asserendo che era precedente all'incidente (cosa non vera) e mi hanno dato solo 2.5 punti di invalidità (si dice così) per la frattura del dente, di un gomito (con 30+30gg di prognosi) e una contusione alla gamba con cicatrici.
Sto valutando se ricorrere ma mi manca l'informazione sui costi dell'apparecchio.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Andrea Omodei

24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Non è assolutamento vero che vi sia un limite al risarcimento del costo delle le cure odontoiatriche e/o degli apparecchi ortodontici.
La cura canalare va rimborsata.
Non si capisce tuttavia il nesso causale tra incidente, rottura del dente e necessità di apparecchio ortodontico.
Mi sembra di capire che il dente sia stato poi ricoperto con una capsula: in tale caso lei ha diritto al rimborso di quanto speso per la terapia odontoiatrica di preparazione, per l'eventuale capsula provvisoria e per la capsula definitiva, quale che sia il materiale da lei scelto (porcellana, oro-porcellana, ecc.) + il rimborso preventivo dei rinnovi (= sostituzione della capsula) che avvengono mediamente ogni 10-12 anni (la capsula non è eterna!). Considerata la sua età riterrei equo 3-4 rinnovi nell'arco della sua vita residua (che viene calcolata secondo la sopravvivenza media delle donne italiane: attualmente 86 anni).
Se ha avuto la frattura di un incisivo (non mi ha specificato il dente interessato) e del capitello radiale o dell'olecrano(non mi ha specificato con esattezza che osso si è fratturato) + cicatrici alla gamba, ritengo che la valutazione del punteggio percentuale d'invalidità sia eccessivamente basso.
Cordiali saluti
dr. andrea omodei
Dr. Andrea Omodei

[#2] dopo  
Utente 956XXX

Grazie per la risposta.
Il dente fratturato è l'incisivo superiore destro e l'apparecchio è servito a portare la frattura fuori dal bordo gengivale (circa 4 mm) per poter incapsulare il dente. Ho scelto un apparecchio ortodontico in porcellana per motivi estetici.
Non mi hanno neppure rimborsato i rinnovi.
L'osso fratturato era il capitello del gomito sinistro.

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
mi pare abbastanza chiara la risposta dell'utente e sono scandalizzato dalla valutazione assegnatagli e dalle motivazione ( sempre nel relata refero).
Il collega Omodei è stato categorico e precisisssimo, io aggiungerei anche la possibilità di prendere in considerazione( laddove vi sano estremi) il riconoscimento del danno estetico ed il danno esistenziale.
Ripeto non è una valutazione bassa, ma semplicemnte scandalosa.
MI premetta di chiederle se lei era o meno assistito da un medico specialista in Meidicina legale o, in subordine, da un odontoiatra competente in odontoiatria forense

[#4] dopo  
Utente 956XXX

Grazie per la risposta.
Ormai è passato del tempo e la causa è cominciata.
La tesi dell'Assicurazione è che io andassi in giro con un dente già devitalizzato (per motivi sconosciuti) e che solo per questo si sia rotto nell'incidente.
Quindi non intendono ripagare la cura canalare né le capsule future.
Per l'apparecchio, la scusa è rimasta la stessa.
Il punteggio basso non ha nemmeno scuse.

Ora ho la perizia di un medico legale che dovrebbe controbattere la valutazione del punteggio e la storia dell'apparecchio, purtroppo però non ho una lastra del dente fratturato prima della cura canalare.

E' giusto che sia io a dover provare che il dente fosse perfettamente sano prima? Non basta la dichiarazione del dentista che ha scritto di aver dovuto procedere alla devitalizzazione in seguito alla frattura?

Sono comunque esterrefatta per la condotta del medico legale e del dentista dell'Assicurazione, anche se probabilmente sono pagati per comportarsi proprio in questo modo.

[#5] dopo  
Utente 956XXX

Dimenticavo di dire che l'avvocato ha minacciato (nel caso dovessimo insistere sulla rottura del dente dovuta all'incidente) di mettere in dubbio che io avessi la cintura di sicurezza (senza la quale probabilmente avrei avuto fratture almeno al naso se non addirittura su tutta la faccia).
La rottura del dente infatti non è dovuta all'urto col volante o con l'airbag, ma allo spostamento d'aria dell'airbag che chiudendomi la bocca di colpo ha fatto sì che il dente inferiore urtasse e rompesse longitudinalmente e verso l'esterno il dente superiore.

[#6] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
no proprio non mi piace questa storia

[#7] dopo  
Dr. Francesco Scalici

20% attività
0% attualità
0% socialità
BELMONTE MEZZAGNO (PA)
MARINEO (PA)
USTICA (PA)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
CHIEDA LA CONSULENZA ALL'ODONTOIATRA FORENSE.
SALUTI
DR.FRANCESCO SCALICI
DR. Francesco Scalici

[#8] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
si il collega Salici ha ragione- Comunque l'impatto da "mancanza cinture non causa e non può causare la semplice rottira di un dente.Scandaloso.Il dente è protetto da fornte, piramide nasale,regione labiale superiore e vermiglio. Donc nessun danno a queste formazioni (le prime due in particolare) nessuna danno aol dente. Lapalissiano mi pare