Utente 896XXX
Dottore buongiorno.Il giorno 23.01. c.m. sono caduto da una piattaforma elevata posta in coperta su di una petroliera in Australia.Praticamente mi accingevo a salire una scaletta metallica su di un palo per l'accesso di una piattaforma circolare ad altezza di sei metri circa.Alla fine della scaletta c'è un oblò ad apertura manuale per l'accesso alla suddetta.Mentre mi accingevo a superare quest'ultimo ed appena posato il piede sulla piattaforma sono scivolato per la mancanza di vernice antiscivolo e formazione di sale marino cadendo all'indietro sulla ringhiera di protezione e picchiando con la schiena sulla stessa e subendo un colpo di frusta alla cervicale.
Prestati i primi soccorsi venivo mandato in una clinica in Australia per le verifiche radiografiche e conseguente sbarco per problemi alla colonna lombo sacrale e cervicale.
Una volta giunto in Italia ho completato l'iter delle visite supplementari tramite ulteriori radiografie e risonanze alle parti interessate.
Esiti Esami RX colonna dorsale+lombosacrale: Non segni di lesioni ossee traumatiche pregresse.Diffuse manifestazioni spondilosiche con piccoli osteofiti margino-somatici.Impronte discali alle limitanti somatiche lombari ed in particolare di L3L4L5.Ridotti in ampiezza gli spazi discali tra L4L5 e più marcatamente tra L5S1 con riduzione dei corrispettivi forami di congiunzione.
RX Colonna Cervicale : Non segni di lesioni ossee traumatiche pregresse.Ipolordosi cervicale.Spondilo-unco-artrosi al tratto medio-distale.Sofferenze discali multiple ed in particolare tra C4C5,C5C6 e C6C7.

RM colonna L/S esame acquisito nei piani SAG/AX in sequenze T1/2pp:
Rachide allineato in modo rigido,struttura compatibile con l'anagrafico,note di discopatia degenerativa L5/S1,restanti interspazi conservati nei limiti d.n.,midollo apparentemente normale,canale progressivamente e gravemente ristretto nel tratto distale L3/S1,I° e II° disco nei limiti d.n.,III° disco:tensione dell'anulus in canale marcatamente ristretto su base mista,IV° disco:debordo a largo raggio del profilo discale in conflitto centrale con la dura in canale stretto su base mista;sofferenza concentrica del tubo durale ed impegno foraminale inferiore bilateralmente.V° disco:grossolano debordo a largo raggio del profilo discale con focalità centrale in conflitto con la durata in canale marcatamente stretto su base mista,l'estruso migra vs il basso in conflitto con la dura,impegno foraminale inferiore d'ambo i lati.

R.M. Cervicale
Non lesioni a carico delle strutture visibili della fossa posteriore,posizione normale delle tonsille cerebellari,cerniera cranio-cervicale nei limiti,non alterazioni focali della morfologia e del segnale di aspetto evolutivo,di tipo neoplastico e di tipo infettivo-infiammatorio a carico del rachide cervicale e del rachide dorsale superiore visibile.Non cedimenti somatici.Regolare l'allineamento somato-discale e spino-laminare.Conservata la fisiologica lordosi cervicale.Non stenosi del canale,nè stenosi dei canali neurali.Discopatia degenerativa del disco compreso tra C3-C4 con debordo posteriore ad impronta dello spazio perimidollare anteriore.C4-C5: bulging posteriore ad impronta durale ventrale.C5-C6:protrusione posteriore mediana paramediana che impronta la superficie ventrale del midollo.C6-C7:piccola focalità erniaria mediana paramediana che impronta lo spazio perimidollare anteriore e la superficie ventrale del midollo.

Noti Dottore che prima dell'infortunio non ho mai sofferto di mal di schiena e nemmeno di cefalee.Dopo l'infortunio sono costretto a deambulare con il bastone per improvvisi cedimenti della gamba sinistra e ho dolori articolari focalizzati sui gomiti che mi costringono a muovere male le braccia.

Sono riuscito ad ottenere il contrassegno invalidi da apporre sull'autoveicolo per problemi descritti sopra.

A questo punto il mio legale mi chiede di sapere da un medico legale quali siano i fattori scatenanti, successi dopo l'infortunio,tali da recare i problemi fisici attuali per poter formulare la richiesta risarcitoria assicurativa da una parte e richiesta danni alla Compagnia di navigazione per inosservanza alle norme antinfortunistiche.

Non so a chi rivolgermi.
Attendo Sua gradita risposta in merito e colgo l'occasione per porgere distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Senza entrare nella valutazione del caso specifico, cosa impossibile del resto solo in base ai referti descritti, l'avvocato stesso La deve inviare a un medico legale di sua fiducia perché esamini il caso, e in genere gli avvocati hanno più di uno specialista cui fare ricorso. Trattandosi poi di infortunio sul lavoro può anche rivolgersi al Patronato per la parte di competenza.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente 896XXX

Egregio Dottore la rigrazio anticipatamente per il modo sollecito con cui ha risposto.
Il mio Avvocato mi ha detto di andare da un medico legale,cosa che ho fatto e quest'ultimo mi ha detto che ci vuole uno specialista del settore per poter interpretare la documentazione medica che ha letto prima....insomma sembra di assistere ad una partita di ping pong.
Ecco perchè Le ho scritto.Dove lo trovo uno specialista visto che non ne conosco nemmeno uno?.... anch'io pensavo che un medico legale potesse aiutarmi ma a quanto pare nessuno si vuole prendere la responsabilità di redigere un documento oppure manca la dovuta competenza ad affrontare il caso in esame.
Sempre ringraziandoLa
Maurizio

[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati

40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
FORLI' (FC)
SASSO MARCONI (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non conosco la "piazza" di Genova, per cui non posso indirizzarLa a un collega specifico. Mi stupisce un po' il ping pong: in genere l'avvocato si avvale di uno o più medici legali, e il medico legale, a sua volta, se ha bisogno della consulenza di uno specialista, ricorre egli stesso al suo parere oppure La invia a visita da lui. A Genova c'è un centro di chirurgia vertebrale diretto dal dr. Formica: provi a informarsi se nello staff c'è qualcuno in grado di esserLe utile
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente 896XXX

Egr.Dott.Donati ho avuto poco fa un altro nominativo della clinica universitaria di S.Martino....a quanto pare sembra un luminare del settore; è il Prof.Dott. Spaziante.
In tutti i casi mi sono memorizzato il nominativo da Lei fornito anche se non so in quale struttura medica esercita.
Ho trovato anche delle radiografie eseguite alla lombo sacrale e cervicale del 2005 e 2006 e penso che a questo punto sarà necessario avvalersi di un normale confronto.
La ringrazio per l'ennesima volta e se non le spiace la terrò informato sulla questione visto che ho già preso appuntamento per il giorno 17 da questo Professore presso la struttura privata di Villa Serena a Genova.
Speriamo bene.
Saluti
Maurizio