Utente 794XXX

Buonasera, due settimane fa sono stata investita da una macchina mentre rientravo dal mio giro domenicale con la bici da corsa (io non ho assicurazioni personali e non ho tessere per nessuna squadra) . La colpa è al 100% del guidatore perchè non ha dato la precedenza non avendomi proprio visto. Son stata portata al pronto soccorso e la diagnosi è stata policontusioni ed escoriazioni vaste più una distorsione del rachide cervicale con prognosi di 15 giorni. Io faccio l'impiegata e lunedi avrei necessità di rientrare al lavoro perchè è un momento delicato, ma ho ancora vari dolori in particolare al collo (che mi da anche capogiri) e ginocchio destro, visto che si è formato del liquido. Vorrei sapere se il rientro al lavoro corrisponde con la chiusura dell'infortunio e soprattutto visto che avrei bisogno del fisioterapista come mi devo comportare e a chi devo chiedere per le cure e se mi verranno risarcite..Ultima cosa..io praticando sport e in particolare ciclismo..questo stop mi comporta comunque un danno personale visto che per problemi di varia natura per me lo sport è fondamentale... grazie per l'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Le suggerisco di effettuare comunque i controlli e terapia per le lesioni riportate in seguito all'incidente stradale, successivamente se persisteranno postumi permanenti, potrà chiedere, previa perizia medico-legale di parte e rivolgendosi ad un avvocato, il risarcimento dei danni fisici (danno biologico) e anche alla bicicletta.

Se le condizioni di salute lo consentono, può anche rientrare al lavoro (impiegatizio), potrà avere solo una lieve riduzione del periodo d'inabilità temporanea.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 794XXX

Buongiorno, grazie per la risposta. A quasi tre settimane dall'incidente, son ritornata al pronto soccorso per problemi a collo e ginocchio..mi son stati aggiunti ancora giorni di prognosi e mi son state prescritte terapie con onde d'urto e tecarterapia..ho fatto quantificare i danni a bicicletta, cellulare e abbigliamento tecnico e sto sostenendo i costi delle terapie che son molto elevati, per tranquillità mi son rivolta ad un avvocato in modo tale da essere tutelata..dopo tre settimane ho ripreso per necessità il lavoro nonostante le condizioni non siano ottimali per postura e per dolori vari.



grazie cordiali saluti