Utente 910XXX
Gentilissimi dottori, brevemente vi espongo il caso:
Mia madre 7 anni fa si reca all'ospedale x in occasione del ricovero di mio padre; vista la giornata sulla prevenzione dei melanomi si fa controllare un neo, che viene immediatamente escisso.Ritirato l'istologico oltre alla desc. macroscopica recita nella diagnosi:Nevo composto con displasia melanocitaria.Exeresi completa. Passano 7 anni e alla mamma si gonfia un linfonodo inguinale, citologico, istologico, Melanoma maligno con met.Svuotamento linf. inguinali, alfa interferone, chemio sperimentale, chemio classica (attuale cura). Non trovando l'origine del tumore primario chiediamo revisione dei vetrini di ospedale x all'ospedale y anatom. patologica. Melanoma maligno in fase di crescita verticale.(breslow ecc..diagnosi mooolto piu' completa della precedente che invece è riportata in toto in questo msg) escissione allargata dopo 7 anni della prec. L'ospedale x a seguito denuncia posta dal nostro medico legale passa tutto alle Generali che nominano medico legale y (avviso a mezzo raccomandata al ns. domicilio). Vengo al dunque (se non vi siete già stancati di leggere!!!):
Domanda 1)La legge indica un tempo massimo entro il qualle medico legale y deve contattarci per visita / consegna della perizia all'assicurazione per rimborso??Proposta risarcimentoo si potrebbe andare alle calende Greche?C'è una legge che regolamenta la cosa??
Domanda2)come riferimento di indice di invalidità (metastasi polmoni e altri organi) cosa devo aspettarmi (so che è difficile ma un valore minimo credo possiate pesarlo).

domanda 3)L'anatomo patologo che ha firmato l'errata diagnosi subirà conseguenze penali??
domanda 4) Qualhe consiglio generale che per casi di questo tipo Voi proponete (chi è del settore sa sempre qualcosa a cui essere attenti..tipo devo tenere nota delle spese mediche fatte fino ad ora....dei taxi presi perchè mamma non puo' guidare ecc....io ho provato a chiedere ma il medico legale dice che la pratica sta seguendo un iter e che allo stato attuale non serve neppure che spedisca l'esito dei controlli di mamma).
Qualsiasi pulce mi mettiate nell'orecchio è ben accetta.
Grazie per la professionalità, son solo con mamma malata e alle volte mi sento un po' perso.Buon Lavoro. Alessandro.

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
dare consigli è difficle, ma per alcuni punti posso tentare.
Si consaervate tutto, la prima domanda la deve fare ad un avvocato.
Indice di invalidità in civilistica o invalidità civile? E' diverso
Quel che dice il suo medico legale importa poco anche questo dei rimborsi spesi ne parli con l'avvocato e conservi tutto (a mio avviso).
Tenga presente però che la sua descrizione, non per sua colpa, è lacunosa e puo' non tener conto di problemi che invece il suo staff vede e valuta certamente meglio di me
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL