Utente 182XXX
Buongiorno, l'Unità di Valutazione Multidimensionale della mia Asl di residenza ha valutato la non autosufficienza di mia suocera. L'esito è il seguente:
- Punteggio Indicatore Adeguatezza Condizione Ambientale: 13
- Livello Isogravità
Ha inoltre approvato il ricovero permanente in RSA.

Chiedo se con questi presupposti è possibile avere l'assegno di accompagnamento.
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
nella Regione Toscana la valutazione della non autosufficienza viene effettuata dalle Commissioni UVM secondo tre distinte aree di bisogno:
http://salute.aduc.it/articolo/non+autosufficienza+toscana+come+verificare_25114.php

Il punteggio riguardante l' "area socio-ambientale" non esprime la condizione sanitaria in relazione all'autosufficienza, e pertanto non concerne gli aspetti sanitari che configurano la concessione dell'indennità di accompagnamento in ambito invalidità civile (invalidità totale 100% e non essere in grado di deambulare autonomamente o senza l'aiuto di un accompagnatore, o impossibilità di svolgere autonomamente gli atti quotidiani della vita).
Tenga comunque presente che altro presupposto per fruire dell'indennità di accompagnamento è quello di non essere ricoverato in istituto con retta a carico della collettività, per cui l'eventuale ricovero in RSA pubblica ne precluderebbe la concessione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]