Utente 120XXX
Buongiorno,
la mia richiesta è volta a comprendere se nel mio caso sussistano le condizioni per per richiedere la malattia professionale o una qualche invalidità.
sono un'impiegato e lavoro al computer per oltre 7 ore al giorno e soffro per via di problemi alla colonna che a mio avviso sono molto invalidanti:
Forti dolori alla schiena, intorpidimento degli arti , incapacità a compiere diversi movimenti e sforzi di alcun tipo. devo ricorrere quasi quotidianamente a antinfiammatori e/o decontratturanti, devo fare ginnastica posturale.

Il referto delle indagini è il seguente:

RX COLONNA COMPLETA
REFERTO :
RADDRIZZATA LA LORSOSI CERVICALE E MODESTA TORSIONE, SUL PIANO FRONTALE, DEI METAMERI TORACICO-LOMBARI.
INIZIALI SLABBRATURE SOMATICHE MARGINALI CON ACCENNO A RIDUZIONE D’AMPIEZZA DELLO SPAZIO INTERSOMATICO COMPRESO TRA C4-C5-C6 E TRA L5 ED S1.


RM
REFERTO:
L’ESAME RM E’ STATO ESEGUITO CON TECNICA SE E GE SECONDO I PIANI ASIALE, SGITTALE E CORONALE CON SEQUENZA T1 E T2 PESATE.
IL DISCO INTERVERTEBRALE L5 – S1 APPARE DIFFUSAMENTE IPOINTESO NELLE SEQUENZE T2 PESATE COME DA DISIDRTATYAZIONE ED ASSOTTIGLIATO. A TALE LIVELLO SI APPREZZA PROTRUSIONE DISCALE AD AMPIO RAGGIO CHE CAUSA MINIMA COMPRESIONE SUL PROFILO VENTRALE DEL SACCO DURALE E SU ENTRAMBI I FORAMI DI CONIUGAZIONE.
NORMALE AMPIEZZA DEL CANALE SPINALE . NON ALTERAZIONE DI SEGNALE DEL CONO MIDOLLARE.

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
l'infermità "ernia discale lombare" viene riconosciuta dall'INAIL con presunzione legale di origine soltanto per determinate lavorazioni (lavorazioni svolte in modo non occasionale con macchine che espongono a vibrazioni trasmesse al corpo intero: macchine di movimentazione materiali vari,trattori, gru portuali, carrelli sollevatori e muletti, imbarcazioni per pesca professionale costiera e d'altura; lavorazioni di movimentazione manuale dei carichi svolte in modo non occasionale in assenza di ausili efficaci), tra le quali non rientra quella di impiegato e videoterminalista.
Pertanto Lei può presentare istanza di riconoscimento di malattia professionale, ma con onere della prova a Suo carico: cioé è Lei che deve dimostrare all'Istituto il modo in cui l'attività lavorativa ha determinato la malattia.

Per ottenere il riconoscimento dell'invalidità INPS, è necessario il requisito sanitario di "riduzione della capacità lavorativa in occupazioni confacenti alle attitudini a meno di un terzo", e da quanto riferisce mi pare difficile che la Sua condizione possa configurare tale fattispecie.

Per quanto attiene al settore dell'invalidità civile, potrebbe presentare istanza di riconoscimento, ma i benefici concreti che potrebbe ottenere sono di tipo non economico e limitati.

Per la situazione lavorativa, potrebbe invece richiedere visita al Medico Competente dell'azienda per cui lavora, allo scopo di ottenere un giudizio di idoneità con prescrizioni (pause di ristoro, sedile ergonomico, ecc...) ed alleviare i disturbi algico-disfuzionali lamentati.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 120XXX

La ringrazio tanto.
saluti