Utente 489XXX
Ciao o invalidita civile Del 75, unltimo anno Che o lavorato Nel 2016: volevo sapere Se Posso fare domanda di danno biologgico e malattia professionale... Grazie della attenzione ..................................................................................................

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

da come ha formulato il quesito, si comprende che non è a conoscenza che le infermità riconosciute ai fini dell'invalidità civile NON debbono essere dipendenti da causa di servizio o lavoro (infortunio e malattia professionale).
Viceversa, le infermità per cui si può presentare istanza per malattia professionale DEVONO essere causate dal lavoro, ovverosia deve esistere un nesso causale con l'attività lavorativa svolta.
Le suggerisco, per quanto necessario, di rivolgersi ad un Ente di Patronato, che potrà assisterLa e consigliarLa sul da farsi.

Disinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 489XXX

Sono stato al patronato e sono poco in formati: volevo sapere i rsquisiti quanto tempo o per presentare la domanda

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
il principale requisito è che l'infermità deve essere causata dal lavoro.
Se Le è stata riconosciuta un'invalidità civile per la stessa infermità, nel presentare la domanda Lei ha dichiarato che tale infermità non era causata dal lavoro, ed a una successiva domanda di malattia professionale l'INAIL potrebbe obiettare basandosi su tale dichiarazione.
Per quanto riguarda i termini di prescrizione, per le malattie tabellate vige la presunzione legale di origine professionale sempre che le stesse siano state denunciate entro i termini massimi di indennizzabilità previsti dalla tabella, mentre per le patologie non tabellate, delle quali il lavoratore ha sempre l’obbligo di provare l’origine professionale, il termine è di tre anni e 150 giorni, decorrenti dalla data di piena conoscenza della malattia.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]