Utente 458XXX
Gentilissimi Dott. chiedo a Voi cortesemente un consulto in merito alla mia cardiopatia come da storia clinica e possibilmente la % d'INVALIDITÀ CIVILE che potrei ottenere oltre alla classe NYHA in cui potrei essere inquadrato.
Sono stato colpito da IMA e mi è stato messo uno Stent su Arteria Circonflessa.
Da allora purtroppo mi succede spesso che tante volte ho " fame d 'aria", mi stanco facilmente, sono ingrassato in pancia ma non so se è gonfiore addominale anche perchè ho avuto sempre un fisico asciutto prima dell evento cardiaco IMA ed alcune volte palpitazioni.
Fatta scinto cardiaca da cui risulta:
l'analisi dei segmenti miocardici evidenzia a riposo e sotto sforzo un difetto di captazione in corrispondenza del segmento laterale parete inferiore ed infero settale. Score regionale SSS=5 ; SRS=5 ; SDS=0.
L' analisi della cinetica regionale e dell' ispessimento rientrano nei limiti normali.
I dati delle immaggini sincronizzati con ECG rilevano una normale volumetria del ventricolo sinistro.
Valore FE a riposo 68%, stress 65%.
Test da sforzo mass negativo per ischemia miocardica indotta.
Assenza di angor ed aritmie.
Quadro scintografico evidenzia difetto captazione fisso in sede infero-laterale ed infero-settale.
Ringrazio i Sig. Dott. per l'attenzione prestata al mio caso e certo di una Vostra risposta invio le mie Distinte Osservanze

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
di solito in questa sede non mi esprimo circa le percentuali ipotizzabili per il riconoscimento di invalidità permanente, in quanto senza una visita diretta ritengo non si possa esprimenre un parere valido.
Nel Suo caso tuttavia, con gli esami che riferisce, ed in particolare con un test da sforzo massimale negativo per ischemia miocardica, la condizione clinica di inquadramento dovrebbe essere collocabile fra la 1a e la 2a classe N.Y.H.A., vale a dire con riduzione della capacità lavorativa non oltre il 41%.
Questa è soltanto una ipotesi, che facilmente potrebbe essere smentita o contraddetta con i dati di un esame obiettivo diretto, per cui La invito a tener conto di questo non trascurabile aspetto.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 458XXX

la ringrazio.

[#3] dopo  
Utente 458XXX

Dottore mi scusi, dimenticavo dirgli che mi è stata assegnata dalla CmO una 5 tabella classe A.
Ho chiesto invalidità civile lei crede che si attengono a questo per la percentualizzazione e classe NYHA , visto il parere della CmO, la ringrazio per la risposta.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

probabilmente, anzi sicuramente (data la Sua ultima precisazione) Lei non è stato informato che le infermità valutabili in invalidità civile non debbono essere dipendenti da causa di servizio, di guerra o di lavoro.
Per tali infermità esistono tutele differenti (pensionistica privilegiata, equo indennizzo, INAIL, risarcimenti e speciali elargizioni, ecc...), per cui non rientrano nel settore assistenziale dell'invalidità civile, tant'è che quando viene compilata l'istanza di riconoscimento è necessario fornire una dichiarazione in merito.
Verifichi eventualmente con i Suoi consulenti (Patronato o simili) questo particolare aspetto.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#5] dopo  
Utente 458XXX

Grazie dottore gentilissimo mi informero meglio sicuramente.