Utente 516XXX
Buongiorno,
Vi contattato perché mi sto preparando per entrare nell'esercito come Vfp1.
Il 30 ottobre 2018 sono stata ricoverata in ospedale per una trombosi venosa cerebrale dei seni (prendevo da circa un anno e mezzo la pillola yaz).
Dopo essere stata curata con eparina h24 per alcuni giorni, ho proseguito la cura con wafarin a dosi alternate.
Sono stata dimessa il 11 novembre 2018 e per il momento continuo a prendere il Coumadin e controllo inr.
La mia domanda è: quello che ho avuto mi ostacola? fa parte delle imperfezioni e delle infermita' che sono causa di non idoneita' al servizio militare o non ha rilevanza?
Ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il riferimento normativo per il Suo caso si trova nel Decreto 4 giugno 2014 ("Approvazione della direttiva tecnica riguardante l'accertamento delle imperfezioni e infermita' che sono causa di non idoneita' al servizio militare e della direttiva tecnica riguardante i criteri per delineare il profilo sanitario dei soggetti giudicati idonei al servizio militare". - GU Serie Generale n.131 del 09-06-2014).
In particolare, alla lettera L punto 8 della Direttiva vengono indicate quali cause di non idoneità:
"Le flebiti e le altre patologie del circolo venoso e i loro
esiti con disturbi trofici e funzionali, trascorso, se occorre, il
periodo di inabilita' temporanea".

E' chiaro che il giudizio di idoneità o meno viene espresso dall'organo valutatore sulla base della visita medica e dei dati sanitari, ma tenga fin d'ora presente che, sulla base di quanto sopra riportato, tale giudizio potrebbe non esserLe favorevole.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]