Utente 103XXX
Salve,ho 46 anni, dal 1990 lavoro come add. mensa prima, poi come cuoca in un centro cottura dove si fanno cira 5.000 pasti al giorno,quindi lavoro pesante e anche abbastanza rischioso (scottature tagli contusioni).Premesso questo,nel 92 ho iniziato con problemi di cervicale emicranie mai avute prima, dolori al collo,prima RX alla col. cervicale:qualche minima nota di unco-spondiloartrosi,solite cure fisiatriche antinfiammatori al bisogno.Inizio problemi problemi alla mano SX diagnsi dito a scatto (pollice)intervento.Nel 97 RX col. cervicale: note di spondilosi lieve in c5-c6-c7, c5 -c6 presentano acutizzazione del profilo anteriore.Rettificazione della lordosi.Nei limiti il tenore minerale. Solite cure al bisogno sempre antinfiammatori. Nel 98 problemi mano destra intorpidite le dita formicolio dolore dal braccio in giu,diagnosi Tunnel Carpale, intervento,dopo 6 mesi alla mano SX che non ho voluto piu fare troppo debilitante e pochi risultati. Nel 98 sempre Cervicomialgia da notevole contrattura,Fibromiosite (vis.Fisiatrica)Nel 2000 Cervicalgia in base muscolo tensiva, rxRettilineizzazione della lordosi cervicale vertigini, bene la mobilita cervicale ma dolori ai gradi estremi terapie fisiatriche,antinfiammatori.Nel 03 Ecografia MuscoloTendinea.anche i tendini della cuffia dei rotatori presentano regolare ecostruttura ad eccezione di qualche piccolo spot iperecogeno da calcificazione prevalentemente localizzato nel tendine sovraspinoso.Si segnala distensione della capsula articolare a livello di articolazione acrom claveare.Sempre tanto dolore cure fisiatriche ormai tutti gli anni.Nel 07 Cervicalgia in discopatia muscolo tersiva RX col. cervicale .Rettificata la lordosi cervicale.Manifestazioni di artosi e spondilosi osteofitosica.Ridotta ampiezza dello spazio intersomatico a livello c5-c6,lieve scoliosi cervicodorsale sinistroconvessa.Continuo dolore spalla DX e braccio RX:Minime alterazioni artrosiche acromioclaveari.Calcificazioni peri trochitee. Visita fisiatrica cure onde d'urto,solo modesto beneficio.Nel 08 RX sp. DX Espressione di periartrite calcifica un po piu estese,da una precedente indagine,lo spazio sub-acromiale appare ridotto di ampiezza.Onde d'urto(calcoli renali).Ancora dolore Itorpidimento mano broccio ortopedico conclude,affetta da grave cervicobrachialgia destra da protusione discalec5-c6ec6-c7 (RMN)La sintomatologia si sta rendendo piu invalidante progressivamente con episodi sempre piu ravvicinati di capogiri vertigini parestesie acrali con riduzione della forza pensile.Nel 09 RXspalla SX Presenza di calcificazioni nelle parti molle del trochite omerale in rapporto a periartrite scapolo omerale.Tutto cio molto invalidante inizio depressione.Vorrei un vostro parere sul da farsi sia in ambito lavorativo(medico ditta paura non piu idonea),mi hanno consigliato di fare domanda di invalidita.Vi prego datemi un consiglio. Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Zingale

24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Nelle tabelle delle malattie professionali vigenti i suoi disturbi sono ascritti al n. 78 e cioè a malattie da sovraccarico biomeccanico dell'arto superiore; per esse è previsto un massimo di due anni di indennizzabilità dalla cessazione della lavorazione. Pertanto con tutta la documentazione specialistica può rivolgersi ad uno specialista di medicina legale o del lavoro per ottenere quanto sopra.
Dr. Antonio Zingale

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Dovrebbe in primo luogo parlarne con il medico competente aziendale per eventuali limitazioni all'attività lavorativa e per un eventuale denuncia di malattia professionale all'INAIL.
Volendo potrebbe rivolgersi ad un medico legale che sia anche un medico del lavoro, competente in tema di malattie professionali.

Per la domanda d'invalidità civile, a mio parere, non raggiunge il minimo previsto (34%), quindi è inutile.

Dr. Maurizio Golia - specialista in medicina del lavoro e in medicina legale - Tel. 339/7303091
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
Utente 103XXX

Vi ringrazio per le risposte,ma vorrei altri charimenti (scusate l'ignoranza)per quanto riguarda l'indennizzo cosa intende? io ho fatto nel 08' 6 mesi di malattia,4 aspettativa, e poi rientro sperando in un miglioramento, ho fatto anche 11 sedute di ozonoterapia dolorosissime,e senza risultati quindi nel 09 ricomincio malattia sia per cervicale che periartrite calcifica,non mi soffermo sui dolori e le emicranie ormai frequentissime,non vado piu in bici non guido piu il motorino,settimana prossima inizio nuovamente cure fisiatriche, è possibile avere qualche consiglio su altre cure,mi hanno consigliato l'osteopata.Per la periartrite ho fatto le onde d'urto(calcoli renali)mi conviene ripetere quelle anche se le attese sono lunghissime?Per quanto riguarda invece la visita dal medico della ditta ho paura che mi ritenga non idonea,mi hanno detto che rischio il licenziamento visto che il lavoro è pesante.Per l'invalidità allora dovrò aspettare(se purtroppo le cose peggiorano) nonostante le cure costose oltretutto.Concludo dicendo che ho anche fatto 40 giorni di infortunio per scottatura piede,ancora malattia per una caduta dalle scale non sono riuscita ha tenermi nella ringhiera. Sperando sempre in un vostro cordiale riscontro vi saluto.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Completi le cure e poi in relazione alla situazione clinica e funzionale decida cosa fare.

Dr. M. Golia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#5] dopo  
Utente 103XXX

La ringrazio dott. Golia ,cerchero' un Medico Legale nella mia citta'. Saluti.

[#6] dopo  
Utente 103XXX

Nel frattempo spero,di ricevere risposta anche alle altre domande,tra cui anche l'ozono terapia, dopo averne fatte ben 11, mi conviene riprendere a farle queste sedute o non va bene(per le protusioni discali). Vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti.