Utente 715XXX
mia madre è stata colpita da ischemia cerebrale nel giugno 2008. Con i miei fratelli abbiamo avuto divergenze sul ricovero riabilitativo, io preferivo clinica specializzata loro ricovero a casa. Ho richiesto la nomina amministratore sostegno ed è stato indicato mio fratello (siamo 7) che mi ha impedito di vedere mia madre. Il Giudice tutelare con un decreto dell'8 marzo ha stabilito la possibilità che io visiti mia madre senza la presenza dei miei fratelli. Purtroppo hanno disatteso il decreto e così ho dovuto fare 3 querele e ho visto mia madre solo 10 minuti. Il Giudice allora ha sopseso il decreto con un altro decreto che prevede una visixca specialistica a mia madre dopo che l'amministratore sostegno non l'aveva fatta eseguire lui e la nomina di un perito psicologo che deve stabilire con me in che modo e in che orari possa io vedere mia madre nell'interesse di mia madre. COME PUO' STABILIRE CIO' LO PSICOLOGO ? è REGOLARE IL COMPORTAMENTO GIUDICE PERCHè NON HA SOSTITUITO L'AMMINISTRATORE SOSTEGNO. GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Egr. Utente 71586,
a parte che non capisco se il problema cerebrale ha colpito sua madre oppure sua suocera (vedasi i precedenti quesiti da Lei posti), la scelta dell'amministratore di sostegno è in assoluto la preferibile in queste circostanze (la legge è stata posta in essere proprio per casi consimili).
Dopo aver valutato il Suo caso consiglio, qualora voglia valutare appieno la situazione del suo familiare, consultarsi con un medico psichiatra della sua zona al fine di assisterla nella valutazione del caso. Le consiglio altresì di rivolgersi ad uno specialista medico legale esperto che la sappia consigliare al meglio sulle procedure del caso specifico (mi sembra francamente complesso).
Per quanto attiene alla nomina di uno psicologo occorrerebbe conoscere l'esatto quesito posto dal Giudice poiché, di fatto, il Giudice Tutelare può sostituire l'amministratore di sostegno solo in casi specifici ad esempio se l'Amministratore non ottempera al mandato posto dal Giudice stesso.

Cordiali Saluti
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#2] dopo  
Utente 715XXX

Prima di tutto la ringrazio per la risposta.
Circa il quesito suocera/madre è un refuso perchè è stato posto assieme a mio marito. Si tratta di mia madre 85 anni.Questi i fatti:
Con un decreto del del Giudice Tutelare, in considerazione che i miei fratelli non mi permettevano di vedere mia madre poichè io avevo osato richiedere la nomina di un amministratore di sostegno e non essendomi proposta è stato nominato un mio fratello, il giudice ha disposto che io potessi vedere mia madre senza la presenza nel domicilio dei miei fratelli 3 giorni la settimana per complessive 6 ore. Malgrado ciò i miei fratelli hanno disatteso il decreto e mi hanno impedito di vedere, solo una volta 10 minuti, mia madre art. 388 c.p.da qui le querele con testimoni. Con il medesimo decreto il giudice disponeva che l'amministratore di sostegno richiedesse una consulenza medica ad un professionista indicato dallo stesso giudice, così da redigere una relazione da far pervenire in Tribunale. Trascorsi 20 giorni non ottemperando al drecreto -ne alla visita medica e neppure a farmi vedere mia madre- dopo una udienza, il giudice con altro decreto ha sospeso il decreto precedente disponendo che io fossi sentita da un medico, presumo psicologo, affinchè fosse data risposta al seguente quesito:
definire i modi e i termini affinchè la figlia .... possa vedere il proprio genitore nell'interesse della beneficiaria.
Oltre a questo il giudice tutelare, ha disposto sempre nello stesso decreto, la nomina di un consulente che definisse lo stato di salute di mia madre in relazione ad altre terapie presso centri di cura specializzati,ma attribuendo l'incarico allo specialista lui stesso. Il giudice si è sostituito ai compiti che prima aveva conferito all'amministratore di sostegno. E' normale che non abbia destituito dall'incarico l'amministratore di sostegno ? Io invece non ho forse il diritto dovere di vedere, tutelata dalla privacy, mia madre ? Malgrado la reiterata elusione del decreto e il compotamento negligente dell'a.s. non era forse il caso di verificare come altri familiari possano vedere il proprio genitore ?
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente 715XXX

chiedo scusa dell'essere prolisso.
L'amminitratore di sostegno ad oggi non ha ancora predisposto una relazione sulle con0dizioni di salute della beneficiaria, non ha fatto l'inventario dei beni, non ha fatto fare visite mediche a mia madre, non ha ottemperato alle disposizioni del Giudice Tutelare, ecc.
che reato deve commettere per essere estromesso e che sia nominato amministratore di sostegno una persona esterna alla famiglia viste queste diatribe ?

Come posso rivolgermi a psicologi o psichiatri se non possono visitare mia madre perchè l'amministratore di s. lo impedirebbe. Adesso questo prox venerdi udianza per la nomina del medico che dovrà risolvere il quesito a mio carico.
Il caso come si vede è semplice e frequente.
Grazie ancora dr. Mancini

[#4] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente 71586,
si rivolga ad un avvocato che tuteli i suoi interessi.
Non vedo a questo punto altre alternative.
Saluti
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#5] dopo  
Utente 715XXX

grazie, è stato fatto ! ma i giudici fanno quello che vogliono senza rendere conto a nessuno. Quasi quasi rapino una banca e mi faccio ricco poi se mi scoprono e mi condannano non do esecuzione alla sentenza, cioè me ne frego e resto libero a godermi il malloppo.
Lasciamo perdere ma ritorno ad essere serio, ma a me interessa l'aspetto medico, così si tutela la salute di un ammalato ? cioè mia madre non mi vede e soffre per questo ma uno specialista forse psicologo deve capire come lei dalla mia visita può trarne beneficio. Mi sembra ridicolo. dimenticavo il danno alla salute di mia madre è quello che non può parlare. ho chiesto direttamente aiuto ai carabinieri che hanno convocato in caserma i rei per diffidarli, ma il giorno dopo erano li a non farmi vedere mia madre.Ho detto nelle querele che avevo paura per la mia incolumità e per lo stato di segregazione che vive mia madre, ma il giudice penale ancora non è stato nominato, e devo attendere per sollecitare il suo intervento.
Ho fatto di più dei suoi consigli ho illustrato il caso al presidente della repubblica che magari ha molto da fare però attendo una risposta. Cosa devo fare scrivere al Cons. Sup. Magistratura per segnalare il comportamento del giudice. sa quale sarà il risultato : che neppure gli avvocati vanno contro i giudici segnalando abusi. L'unica cosa a questo punto sarebbe infischiarmene di mia madre o farmi giustizia da solo. sinceramente prevarebbe la seconda ipotesi.