Utente 358XXX
Buonasera
essendo affetta dal morbo di Von Willebrand, vorrei sapere se per questa patologia sono previste esenzioni e, in caso affermativo, di quale tipo.
Infatti proprio stamattina, a causa di una caduta, mi si è rotto l'apice del malleolo e non è stato possilbile ingessare il piede in modo classico perchè a causa della mia patologia non avrei potuto eseguire la profilassi giornaliera con anticoagulanti per prevenire la formazione di trombi.
Di conseguenza ho dovuto acquistare un tutore rigido (walker) che sostituisca il gesso e ovviamente l'acquisto è stato a mio carico .
Mi chiedo quindi se per questo tipo di incidenti o anche per altre conseguenze correlate al morbo di Von Willebrand esistano esenzioni.
Ringrazio anticipatamente per la cortese risposta che potrebbe essermi data.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

Per la malattia di Von Willebrandt, che fa parte dei difetti ereditari della coagulazione, facente parte del gruppo con codice RDG020, sono previste le esenzioni, come malattia rara, certamente a Lei già note, ai sensi del DLvo 29.4.98 n. 124 e DM 297 del 2001.
Si tratta di esenzioni per le prestazioni di assistenza sanitaria finalizzate esclusivamente al trattamento ed al monitoraggio della malattia e alla prevenzione degli ulteriori aggravamenti.

Purtroppo, l'acquisto di un tutore al posto del gesso non può essere correlato alle esenzioni della suddetta malattia rara, in quanto non fa parte in maniera specifica del trattamento e monitoraggio di questa malattia.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 358XXX

Gent.mo Dott. Corcelli
La ringrazio per la sua cortese e veloce risposta.
Cordiali saluti