Utente 138XXX
sono una donna di 44 anni affetta dal 2005 da una leucemie mieloide cronica ricontrata a fronte di un aborto spontaneo con resezione di un ovaio.in trattamento prima con onco carbide e successivamente con glivec. ottima la risposta al glivec ma ho problemi di ritenzione idrica, stanchezza fisica e crampi muscolari.Nell'ottobre 2007 mi è stata asportata la tiroide per un carcinomapapillare lobo dx. Ho già fatto due interventi con iodio radioattivo in medicina nucleare e solo ad aprile 2010 effettuerò la 5° scintigrafia per esito malattia.
ho beneficiato fino ad agosto 2009 della legge 104 art 3 comm 3 utilizzando le tre giornate mensili per riposo ed in particolare per le visite mediche e prelievi . Lavoro in un azienda privata ed ho solo 10 ore annuali di permessi retribuiti da utilizzare per le visite mediche.Purtoppo Ho ricevuto in questi giorni l'esito del verbale del ASSL dove mi hanno confermato l'invalidità al 80% ma tolto la gravità che mi consente di poter usufruire dei permessidi cui sopra.
Attualmente la mia chemio terapia è di 4 pastiglie di glivec al giorno, eutirox e calcio. Ci sono i presupposti per fare un ricorso ?Vi ringrazio per la risposta

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

il comma 3 dell'art. 3 della legge 104/92 viene concesso se la persona invalida necessita di una particolare assistenza e/o se necessita di frequenti visite, esami e particolari terapie ospedaliere in misura tale da giustificare i permessi lavorativi.
Tale era la sua situazione quando le fu diagnostica la LMC ed in seguito il carcinoma tiroideo, ma, da quanto lei dichiara, ho anch'io l'impressione, in tutta franchezza, che non sussistano più i requisiti medico-sociali per continuare a godere di tale beneficio.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 138XXX

La ringrazio per la sollecita risposta. Volevo solo ancora un chiarimento . Perchè nel settore pubblico con la mieloide cronica è previsto il prepensionamento per inabilità al lavoro mentre nel privato la potologia viene interpretata in altro modo? La prima domanda che ti viene rivolta in commissione è la seguente :LAVORA NEL PUBBLICO O NEL PRIVATO ?
A parte questa disparità di trattamento io comunque ho bisogno di riposare. Ogni volta che interrompo la somministrazione di EUTIROX per fare la scintigrafia vado in ipotiroidismo cronico e mi ci vuole tanto tempo per rimettermi in sesto. Per nn parlare di quando prolungo l'ipotiroidismo per il ricovero per terapia in medicina nucleare. Ogni due mesi faccio gli esami del sangue, ogni tre sono in ematolOgia per le visite di routine, una volta l'anno l'aspirato midollare, ogni 6 mesi eco collo , ogni tre le visite in medicina nucleare. DEavvero non ne posso più. Mi mangio permessi a iosa.
Chi stablisce che sono guarita, lA mia èuna patologia CRONICA . L'unica soluzione è mettersi in malattia ! Quindi all'INPS cosa cambia ? Grazie ancora e mi scusi per lo sfogo.

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
condivido le sue obiezioni e comprendo il suo risentimento e il suo sfogo.
D'altra parte, il mio parere online non può essere esaustivo, perchè bisognerebbe valutare di persona tutta la sua storia clinica e la documentazione.

Siccome il ricorso amministrativo non è più possibile, le resterebbe il ricorso giudiziale.
Le suggerisco, quindi, di consultarsi con un medico-legale della sua zona per valutare la possibilità di adire a vie legali.
In alternativa, so che i Patronati forniscono una consulenza gratuita, sia di tipo medico-legale che legale.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 138XXX

INFATTI, TRAMITE PATRONATO HO PRESO APPUNTAMENTO CON IL MEDICO IL 16/12 PER VERIFICARE SE CI SONO I PRESUPPOSTI PER UN RICORSO. L'AIL DI ZONA COMUNQUE SI E' FATTA UNA GRAN RISATA.
OVVIAMENTE LA RISPOSTA E' STATA : METTITI IN MALATTIA AL BISOGNO.
ANDIAMO AVANTI COSI' .... CON I TRAMACCHI ALL'ITALIANA.

LA RINGRAZIO E CORDIALMENTE SALUTO.