L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 420XXX
Buongiorno. Mio marito, 64 anni, da qualche mese rileva un innalzamento della pressione (che finora è sempre stata ottima) con punte fino a 95/180. Mediamente si aggira sui valori 85-90/160. La dottoressa di base gli ha prescritto il farmaco BLOPRESID 32/12.5. Prima di iniziare questa terapia ed essendoci sempre curati con l'omeopatia vorremmo sapere se esistono rimedi non convenzionali in grado di far fronte seriamente a questa situazione. Mio marito non fuma e le analisi del sangue sono buone a parte una gammopatia di lieve entità sotto controllo. La ringrazio e rimango in attesa.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
è possibile intervenire con la medicina omeopatica con successo in molti pazienti con ipertensione arteriosa.
Non è una condizione che può essere autogestita, ma deve essere seguita da un medico esperto.

E' necessario, tuttavia, porre in primo luogo una diagnosi accurata del tipo di ipertensione, valutando alcuni aspetti endocrini e renali, e, nel caso di ipertensione "essenziale", prima - o contemporaneamente - alla terapia farmacologica (convenzionale o omeopatica) è necessario limitare l'introduzione di sodio con l'alimentazione.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 420XXX

Il sale già l'abbiamo quasi completamente eliminato, ma la cosa non è molto cambiata.
La ringrazio della tempestività
Cordiali saluti