L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 476XXX
Gentili dottori,
da tempo ho problemi di candida ricorrente, che ho curato con antimocotici prescritti dalla ginecologa. Attualmente sembra che la cura abbia funzionato (ma è passato solo un mese dalla fine della terapia),però temo l'ennesima ricaduta, perciò da diverso tempo seguo una dieta priva di dolci, non mangio cibi lievitati, assumo due compresse di semi di pompelmo al giorno e anche due compresse di candinorm.
Volevo sapere il vostro parere riguardo:
1)per quanto tempo, secondo voi, dovrei continuare la "terapia" con semi di pompelmo e candinorm?
2)i semi di pompelmo e i fermenti vanno presi prima o dopo i pasti?su internet ci sono pareri discordanti...
3)poreste suggerirmi cure preventive più efficaci?
4)ho letto molto riguardo il mini test Dria per la candidosi: secondo voi è suffucientemente attendibile?Mi consigliereste di farlo nel caso in cui mi ritornasse la candida?
5)esistono delle tavolette vaginali naturali (senza ricetta) per abbassare il ph vaginale e ridurre le recidive?
Vi ringrazio per la cortese attenzione e spero possiate rispondere ai miei quesiti.
Saluti!

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Cara Signora,
il trattamento naturale che descrive è certamente valido;
per rimanere in ambito 'naturale' e per una prevenzione più efficace le consiglierei di integrare con pre e probiotici specifici per contrastare lo sviluppo della candida: esistono diversi prodotti in commercio ed il suo farmacista (se ben fornito) saprà certamente consigliarla - prenda in considerazione anche la linea naturale ottenuta dall'Estratto di semi di pompelmo titolato, sembra essere molto valida -.
Una cura valida per le recidive è sempre per via sistemica, i prodotti locali sono utili coadiuvanti durante le manifestazioni acute: il test DRIA è utile....nel momento in cui le evidenzia una particolare intolleranza veramente responsabile della cronicità..., è da provare.

Cari saluti, dr. Leone
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 476XXX

La ringrazio per la risposta!