L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 190XXX
Buongiorno,
tra un paio di settimane mi sottoporrò a un intervento di rinoplastica e sto assumento arnica in granuli 30 ch come terapia preventiva per gli ematomi e il gonfiore.
Vorrei sapere se i 3 granuli al giorno che prendo sono sufficienti, e come devo comportarmi appena dopo l'intervento (mi hanno consigliato i granuli da 200 ch, l'intero tubetto subito dopo o la mattina dell'intervento, ma mi è sembrata eccessiva come dose.. magari in pomata può essere preferibile?). Inoltre ho letto che l'arnica è tossica per il cuore, vorrei essere sicura che anche in forma omeopatica non ci siano rischi per l'anestesia totale a cui mi sottoporrò. Grazie.

[#1] dopo  
252263

Cancellato nel 2012
Buon giorno. L'arnica 200CH è ideale per la profilassi preoperatoria. A mio parere è consigliabile 1/2 tubo dose le due sere prima prima dell'intervento; dopo l'intervento, per i primi 3-4 giorni meglio diluizioni più basse (D4-D6); a queste diluizioni non ci sono rischi. Il 30CH che sta prendendo quotidianamente è eccessivo, è già una diluizione alta che va assunta max 2 volte la settimana. Cordiali saluti
Dr. Federico Simoncini