L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 361XXX
Gentili dottori, assumo da molti anni la pillola contraccettiva per ovaio policistico. le cistiti al momento sono sparite, io sono più adulta e sempre più sostenitrice delle terapie naturali e sempre più spaventata dagli effetti nocivi della pillola. Ho deciso di sospenderlà ma avendo avuto problemi legati all eccesso di sebo, alla caduta dei capelli ecc non vorrei avere effetti collaterali molto forti. Ho letto della possibilità di assunzione di inositolo.
È utile e perche?
In più avevo pensato di assumere isoflavoni per compensare l abbassamento repentino del livello di estrogeni...posso farlo pur essendo in eta fertile? Quali vantaggi o svantaggi avrei..? vi prego di aiutarmi

[#1] dopo  
353249

Cancellato nel 2016
Per la mia competenza di medico Funzionale ritengo che alle cure che sta già effettuando, deve integrare queste con rimedi naturali che agiscano sull' ovaio dopo aver scoperto il perché dell' alterazione di quest' ultimo e dei suoi ormoni: solo così si può cercare di rimediare al problema.
Con la speranza di esserle stata di aiuto, la saluto.
Dr.ssa Franca  Merla