L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 274XXX
Buongiorno. Vorrei delle informazioni sulla menopausa.

E' da un mese che sono in menopausa(confermato dagli esami ormonali incluso test anti-mulleriano)

Alla prima mancanza del ciclo ho avuto subito mal di testa per due giorni scomparso autonomamente senza farmaci. Il ginecologo dice che me lo devo tenere al massimo prendere una tachipirina. Si è ripresentato a metà mese ossia quando avrei dovuto avere l'ovulazione. Dalla prima mancanza ho incominciato ad avere caldo, sudorazione notturna (sono sempre stata un tipo freddoloso). Vorrei sapere se l'entità massima di questi sintomi si presenta subito al primo evento oppure se possono peggiorare in seguito (sudorazione notturna) od eventualmente migliorare. Sapere QUANTO TEMPO CI VUOLE per far si che gli ormoni trovino un nuovo equilibrio e quindi i sintomi vadano a regredire.

Inoltre avendo rapporti alla prima mancanza del ciclo (ignoravo che ero già in menopausa)ho avuto bruciore all'altezza delle piccole labbra e poi sensazione di urinare continuo passato poi bevendo. Esame urine 100.000 unità di proteus mirabilis. Temendo infezione a livello vaginale sono stati fatti tampone cervicale e vaginale tutti negativi. Ho usato su suggerimento del medico vea lipogel e il bruciore è aumentato ai genitali (lavando con il bicarbonato il bruciore si è attenuato). Il medico mi dice che è intolleranza a qualche eccipiente. Premetto che non è la prima volta che ho problemi con i farmaci quindi vorrei sapere. Mi ha dato anche gli ovuli di film gyno (il medico dice che sono la stessa cosa- vit. e - , ma con eccipienti diversi), ho avuto timore di irritare di nuovo la parte e non li ho utilizzati. Vorrei sapere QUALE PRODOTTO A LIVELLO NATURALE ESISTE CHE NON DIA EFFETTI COLLATERALI ma ripristini o per lo meno ricrei una situazione simile alla lubrificazione fisiologica.
Ho visto su internet che esistono anche dei rimedi omeopatici e fitoterapici (tipo alla calendula e camonilla) che idratano le mucose.
Da luglio sto prendendo 10.000 unità di arovit e fra gli effetti collaterali ho visto che c'è anche la secchezza delle mucose. Questa quantità di vitamina a potrebbe aver inciso ad aumentare i sintomi della secchezza oppure si sarebbero presentati comunque con la stessa entità?
Grazi per l'attenzione

Grazie

[#1] dopo  
353249

Cancellato nel 2016
Non esistono Medicinali che non abbiano effetti " collaterali": quelli chimici hanno effetti collaterali più severi, mentre quelli naturali hanno solo effetti sull' energia del corpo.
Non è mia consuetudine aiutare i pz. attraverso le mail. dando farmaci anche solo naturali: Ogni individuo è unico e a mio giudizio non posso per questo consigliare Farmaci senza aver visitato il Pz.
Mi dispiace, saluti
Dr.ssa Franca  Merla

[#2] dopo  
Dr. Salvatore Valenti

24% attività
8% attualità
12% socialità
GROTTAFERRATA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Concordo con la collega: "Non esistono medicinali che non abbiano effetti collaterali"!
Nell'ipotesi in cui non abbia ancora risolto i suoi problemi, tenga in considerazione l'ipotesi di rivolgersi ad un collega esperto in Agopuntura.
Questa antica metodica ha dato ottimi risultati in casi come il suo.
Cordialmente,
Dott. Salvatore Valenti