L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 423XXX
Buonasera,

da circa tre mesi sto soffrendo di ansia associata a dolori intercostali al petto e acufeni molto fastidiosi.
Credo sia una piccola ricaduta a seguito di un trattamento farmacologico con psicofarmaci per circa 8 mesi. Siccome non ho alcuna intenzione di riprenderli, il mio psicologo mi ha consigliato un rimedio omeopatico: aconitum napellus 15ch. Vorrei sapere se può andare bene e soprattutto se ci sono sintomi particolari dopo l'assunzione, infatti di questo sono un po' preoccupato. Qual'é poi la posologia di somministrazione?
Grazie si dà ora a chi risponderà a questo mio consulto.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Cristina Molina

16% attività
0% attualità
0% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
Aconitum Napellus è un rimedio omeopatico indicato per stati ansiosi accompagnati da manifestazioni cardiovascolari. La diluizione 15CH è prescrivibile sia su base settimanale che giornaliera. Nel suo caso, se i sintomi sono persistenti come se fossero un sottofondo sempre presente, è consigliabile la somministrazione settimanale, da 5 a 10 granuli una volta alla settimana. In caso contrario, cioè se i sintomi fossero acuti e sporadici, è preferibile la somministrazione di 3 granuli ripetuti nello stesso giorno. In ogni caso è bene diradare le assunzioni alò primo miglioramento dei sintomi.
Dr. Cristina Molina

[#2] dopo  
Utente 423XXX

Grazie dottoressa,

ma dopo l'assunzione non ci sono sintomi di peggioramento dello stato d'ansia?
Quando indica 3 granuli ripetuti nello stesso giorno significa quando ce ne bisogno?
Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Cristina Molina

16% attività
0% attualità
0% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2015
La somministrazione di tre granuli va ripetuta solo se c'è bisogno.
Per quanto riguarda il peggioramento omeopatico, se l'assunzione è corretta nel tempo , quindi non troppo frequente e la diluizione è ben calibrata su sintomi e persona, il peggioramento non compare.
Tuttavia, in caso contrario, si tratta di peggioramenti fugaci.
Essendo prescrizioni personali devono essere sempre parametrate alla situazione soggettiva.
Dr. Cristina Molina

[#4] dopo  
Utente 423XXX

Grazie mille dottoressa.
Saluti