L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 121XXX
Salve grazie per l' attenzione ho 23 anni e soffro di tonsillite cronica, per fare un breve riassunto del problema nello scorso anno ho avuto nel periodo invernale 8-9 tonsilliti con placche e conseguente uso di antibiotici per "risolvere" il problema , anche quest'anno tonsilliti 3-4 e volte appena prendo il minimo colpo di freddo alla gola sono fregato,alla luce di tutto ciò mi sono recato da un otorino il quale mi ha fatto fare le analisi etc.. mi ha fatto il test della spremitura tonsillare con esito positivo in quanto fuoriusciva pus,il consiglio è stato di togliere le tonsille. Anche ora sono in placche con tonsille e gola rossa ,ancora non ho preso l’antibiotico perchè sembrano in miglioramento,sono all' esasperazione non posso andare avanti cosi:),volevo sapere se ci può essere qualche prodotto di omeopatia per il trattamento della fase acuta cioè ora e qualcosa per curare la cronicità del problema per “ripulire”le tonsille, anche quando mi passa la fase acuta e sto “bene” ho sempre la gola rossiccia quindi sempre in infiammazione pronta a peggiorare appena prendo il minimo freddo .,senza ricorrere subito alla tonsillectomia posso tentare qualcosa? Ah tra le altre cose è meglio che non prenda sostanze immunostimolanti .
datemi una mano grazie.

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente, in omeopatia abbiamo molti rimedi che potrebberlo aiutarla ma questi vanno scelti dopo averla visitata e annotato accuratamente le modalità dei suoi sintomi e la sua storia biopatologica ed eziologica.
Sarebbe inutile inoltre consigliarle un rimedio solo per l'evento acuto in quanto lo scopo dell'omeopatia è curare soprattutto il "terreno" mirando quindi a rafforzare l'organismo e a prevenire eventuali ricadute. Con il sostegno di una cura omeopatica di base, avrebbe un senso associare un rimedio omeopatico per la situazione acuta, qualora si verificasse ma il rimedio acuto senza una cura di base di sostegno, ha scarsa efficacia.

Le consiglio pertanto di rivolgersi al più presto ad un medico omeopata esperto e vedrà che risolverà certamente i suoi problemi.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it