L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente cancellato
Salve,

ho 22 anni e ormai da quasi un anno soffro di diarrea molto frequente (a seconda dei periodi ogni 4-5 giorni, ogni settimana o 2 settimane) con forti dolori al basso addome prima delle evaquazioni. spesso mi si gonfia l'intestino di aria il che aumenta i dolori addominali fino al momento in cui l'aria non viene espulsa. dopo tutti questi mesi la diarrea mi ha anche fatto perdere peso, e spesso mi sento debole e mi gira la testa tanto da dover rinunciare alle attività normali della giornata (andare all'università, fare la spesa). le analisi fatte (sangue, feci, urine, gastroscopia, colonscopia, ecografia delle anse intestinali, celiachia etc) non hanno evidenziato nessuna patologia (solo gli anticorpi ANA risultati positivi) pertanto i medici si sono orientati a pensare che il problema sia sorto causa stress del periodo pre-laurea dell'estate scorsa + gastroenterite acuta durante viaggio in turchia. ho anche perso un anno di università. attualmente seguo una dieta priva di lattosio, lievito, verdura e frutta crude nonchè senza cibi pesanti (fritti, carne di maiale etc.).
non sto assumendo nessuna medicina convenzionale, ma solo omeopatiche: colostro, anti age stress guna, compreg guna e due tipi di gocce.
il problema sembra affievolirsi ma a periodi torna ad essere tanto acuto da farmi temere di dover ricominciare il giro di ospedali che ho fatto l'inverno scorso.
che altro posso fare per cercare di stare meglio? è possibile che con la dieta che faccio io continui ad avere tali scariche? che tipo di ruolo può giocare lo stress in questo problema? mi è stato anche consigliato di fare attività fisica, ma mi spaventa il fatto che io mi senta già tanto debole, dovrei provarci lo stesso? io dovrei viaggiare spesso per motivi di studio ma non so come fare con tutti questi problemi alimentari, per non parlare del timore di finire in un ospedale di qualche paese dei balcani o del medio oriente!
vi prego di darmi qualche consiglio. Grazie

Cordiali saluti

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
lo stress, soprattutto in una persona particolarmente emotiva, è sicuramente una delle cause più importanti dell'insorgenza dei sintomi fisici quando non vi siano altre cause accertate di natura genetica o meccanica.
Le devo subito dire che i medicinali da lei citati "colostro, anti age stress guna, compreg guna e due tipi di gocce" poco o nulla hanno a che fare con una cura omeopatica.
Lei dovrebbe rivolgersi ad un medico omeopata competente che le indicherà una cura individualizzata per la sua persona in toto a partire dall'aspetto psicologico che è sicuramente una componente importante del suo disturbo. Esponga poi al medico della necessita che ha lei di viaggiare frequentemente e questi le indicherà dei rimedi preventivi da prendere al bisogno.
Prima di iniziare un programma allenante di attività fisica risolverei il problema con una corretta cura omeopatica.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it

[#2] dopo  
97701

dal 2011
Gentile Dottore,
la ringrazio per il consiglio. Lei ha qualche suggerimento in merito?
Un'altra cosa: attualmente mi trovo all'estero e vi rimarrò per un altro mese e mezzo. Avendo avuto degli attacchi molto violenti nei giorni scorsi, sono andata in una farmacia omeopatica per chiedere consiglio su cosa prendere (dato che ho anche finito la scorta di colostro). Mi hanno suggerito questo LEPICOL, dicendo che aiuta a regolarizzare le funzioni intestinali. Non l'ho comprato aspettando di avere un parere competente. Lei che ne pensa?
Grazie per l'attenzione.

[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Questa non è omeopatia e non consiglierei mai a nessuno di usare tali sostanze. L'omeopatia fondata da Hahnemann usa solo Rimedi Unitari (sostanze monocomponenti presenti normalmente in natura) che vengono somministrati dopo una profonda visita medica per curare la persona e non il solo sintomo.
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it