Utente cancellato
Gentili medici di questa sezione;
sono un ragazzo di 36anni normopeso, non fumatore e non bevitore che da anni sono sotto controllo medico a causa di una sospetta sindrome demielinizzante con responso positivo alla rmn (lesioni pontine), i cui sintomi visivi e motori sono fortunatamente cessati senza terapie (eccetto cortisonici per neuromielite ottica).
Presento un minimo picco monoclonale in zona gamma ed eccessiva sintesi di ferritina con bassa saturazione della transferrina, transferrina alta, sideremia bassa, ceruloplasmina bassa e proteica c reattiva alta.

Eccetto insolita stanchezza dovuta anche a turni lavorativi pesanti, ultimamente stavo bene almeno fino a due settimane fa quando sono iniziati dolori leggeri ai fianchi che avvertivo solo in posizione supina.
Il sintomo non lo avevo preso in considerazione credendo che fosse di origine muscolare o articolare, ma da giovedì i dolori si sono fatti più intensi e si accentuano ai movimenti e dopo i pasti seppure sono perfettamente sopportabili.
In pratica se sto seduto avverto come dei bruciori, doloretti a fitte ai lati della colonna vertebrale, lungo l' ultima costa ambo le parti del corpo.
Ieri ho bevuto molto durante il giorno siccome vedevo che non urinavo, invece stanotte ho emesso moltissima urina molto schiumosa, cioè fa schiuma bianca molto compatta come se nella tazza del water ci fosse del detersivo, cioè tipo birra alla spina.

Grazie in anticipo e auguri di Buone Feste!
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Per valutare eventuali alterazioni dell'urina è sufficiente un banale esame, fare delle considerazioni sulla schiuma più o meno densa non porta alcun vantaggio. D'ogni modo, i dolori lombari bilaterali e soggetti alla posizione ed al movimento ben raramente sono da collegare ad una causa renale. I reni danno dolore quasi esclusivamente quando vi è una ostruzione delle vie urinarie e questo non accade praticamente mai contemporaneamente da entrambi i lati. Inoltre, i reni sono organi molto profondi nell'addome e pertanto risentono poco o nulla della posizione e del movimento, un eventuale dolore si può scatenere in un qualsiasi momento. D'ogni modo, una attenta visita può già fare molta chiarezza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
389234

dal 2015
Grazie mille!!!!!
Risposta molto dettagliata!