Utente 432XXX
Mio suocero ha sempre goduto di buona salute, tuttavia da sei mesi a quasta parte il suo quadro clinico è peggiorato in maniera drastica ed irreversibile. Ha compiuto recentemente il suo novantesimo anno di età, nonostante un consapevole problema alla prostata, un aneurisma all'aorta e lievi disturbi di cistosi renale con creatinina circoscritta su valori compresi tra 1,80 e 2,40, ha sempre vissuto senza troppi problemi.
Inspiegabile il repentino crollo fisico dell'ultimo mese con creatinina scoppiata a 9, insufficienza renale acuta su cronica, sodio e potassio bassi e naturalmente gonfiore a mani, caviglie e piedi; non ultimo per importanza la minzione quasi azzerata.
Vorrei quindi ricevere consiglio su cosa si potrebbe fare per recuperare una situazione che sta giorno dopo giorno peggiorando drasticamente.
grazie infinite

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Gentilissimo,
la situazione di suo suocero è sicuramente meritevole di una rapida valutazione nefrologica diretta.
Non perderei tempo prezioso a ricercare pareri telematici, che sono forzosamente generici e rischierebbero di ritardare provvedimenti che potrebbero essere urgenti.
In buona sostanza, se la situazione che lei descrive dovesse essere attuale, vi sarebbe certa indicazione all'accesso a un Pronto Soccorso in cui sia disponibile una consultazione nefrologica.
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia