Utente
Salve gentili Dottori, richiesto questo consulto per Vostro un parere riguardo il risultato di alcuni esami delle urine da me sostenuti settimana scorsa che hanno riportato proteinuria e cristalli di ossalato di calcio.

Qui i risultati dell'esame chimico fisico:



ASPETTO -> Limpido
COLORE -> Giallo
pH -> 5.5 [5.0-7.
5]
DENSITÀ RELATIVA-> 1.034 [1.007-1.
035]
GLUCOSIO -> 0
EMOGLOBINA -> 0.00
PROTEINE (ALBUMINA) -> 30 mg/dl [<15]
CORPI CHETONICI -> 0
BILIRUBINA -> 0.0
UROBILINOGENO -> 0.0
NITRITI -> ASSENTI
ESTERASI LEUCOCITARIA -> 0

*ESAME MORFOLOGICO*

LEUCOCITI -> 1 cell/ul [<15]
CRISTALLI OSSALATO CALDIO DIIDRATO-> 16 p/ul [ASSENTE]
Presenza di muco che potrebbe alterare l'omogeneità del campione



Gli altri esami ematici sono tutti perfetti tra cui creatinina, urea, uricemia, protidogramma, funzionalità epatica, elettroliti, emocromo e Ves.


Alla luce del seguente referto chiedo cortesemente un Vostro parere a riguardo e sul significato clinico di tali valori alterati, aggiungendo che nel corso di questi mesi di quarantena ho avuto un'alimentazione abbastanza sregolata ricca di alimenti grassi e di dolci, cosa alla quale sto ponendo rimedio con una dieta più sana e priva di tale cibo spazzatura.


Nell'attendere una risposta Vi ringrazio per l'attenzione e pazienza.


Saluti

[#1]  
Dr. Giulio Malmusi

28% attività
16% attualità
16% socialità
SPILAMBERTO (MO)
MODENA (MO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Dopo 10 giorni merita sicuramente una risposta. Tranquillizzante. I suoi reni riescono a concentrare molto l'urina (densità 1034) e questo è un bene; nell'urina così concentrata tutte le sostanze si concentrano, anche le proteine; i cristalli di ossalato si possono formare anche solo per il raffreddamento dell'urina, che li rende meno solubili. Può ripetere il solo esame dell'urina, ora che ha corretto l'alimentazione e stando meglio idratato; se trovasse ancora la proteinuria, il test che ci dice se le quantità piccole sono o no un problema è il dosaggio della "microalbuminuria"
Dr. Giulio Malmusi