Postumi microdiscectomia l4-l5 dx

Dal 15 di agosto, dopo sforzo fisico ho avuta una forte lombalgia e successiva irradiazione al gluteo e alla faccia posteriore della coscia
e gamba destra con comparsa di formicolio alla pianta del piede.
Ho eseguito rnm che ha mostrato un voluminosa ernia espulsa e micrata cranialmente a livello L4-L5 a dx, il tutto confermato con due visite neurologiche, ho assunto terapia medica (steroide, miorilassanti e fans)
senza beneficio. Visto l'aggravarsi del mio deficit neurologico
sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di microdiscectomia l4-l5 a destra, il decorso postoperatorio e' stato regolare con un iniziale miglioramento del deficit stenico al piede e scomparsa del dolore alla gamba destra.Sono trascorsi 25 giorni dall'intervento accuso lievi dolori lombari,
ho un leggero formicolio alla punta delle dita del piede dx, ma non riesco a
stare seduto dopo dieci minuti sono costretto ad alzarmi con grande difficolta'.
Da una settimana ho incominciato a fare delle brevi camminate,non riesco a
riprendere il mio lavoro d'ufficio sopratutto a causa della enorme difficolta'
a rimanere seduto, é normale tutto questo? Quanto posso riprende la mia normale attivita' lavorativa ?
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
postumi più o meno rilevanti possono essere la norma dopo un intervento di discectomia, anche per qualche mese.
Oltre tale limite, se non vi sono miglioramenti, è necessario approfondire con indagini finalizzate a chiarire la diagnosi.
Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie per la risposta,
forse non sono un buon paziente, sono un'appasionato
ciclista, sarei felice di poter ricominciare ad allenarmi
con gradualità per marzo 2010 è possibile?
Per il momento cosa posso fare per aiutare la guarigione.

Distinti saluti
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Credo e mi auguro che per quella data Lei sarà in perfetta forma.
E' necessario, come Le dicevo, valutare i motivi di una persistenza dei sintomi e provvedere in tal senso.
Sul come, deve decidere lo specialista che La visiterà.
Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
GRAZIE DOTTORE,
LEI RISPONDE SEMPRE CON MOLTA CELERITA', NOTO
CHE STO MIGLIORANDO SENSIBILMENTE, , HO INIZIATO GINNASTICA IN ACQUA DUE VOLTE LA SETTIMANA CON
20 MINUTI DI NUOTO "DORSO".
IL MIO MEDICO CURANTE MI HA CONSIGLIATO DOBETIN
INIET 5F 5000 MCG/2G 1 AL GIORNO DA BERE PER DIECI
GIORNI PRIMA DI INIZIARE LA TERAPIA VOLEVO UN SUO
PARERE, NEL CASO SIA UTILE POSSO SOSTITUIRLE CON
BENEXOL B12 COMPRESSE, CHE SONO MOLTO PIU' SEMPLICI
DA ASSUMERE E COSA NE PENSA DELL'UTILITA' DEL MAGNESIO
DI CLORURO.

DISTINTI SALUTI
.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Ogni farmaco può andar bene come può avere per un determinato paziente delle controindicazioni.
Deve essere il Suo medico a prescriverli in base a tali criteri che soltanto lui può valutare.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa