Il tratto cervicale è rettilineo

salve a tutti voi dottori, volevo chiedervi una informazione grazie.HO 27 ANNI A causa di incidente stradale anni fa ho riportato dopo risonanza magnetica
del luglio 2007: il tratto cervicale è rettilineo con netta riduzione della fisiologica curvatura lordotica.a livello c5.c6 è riconoscibile una protusione discale, in sede postero-latero-foraminale destra determinante impronta sul profilo ventro-laterale destro del sacco durale e sul bordo anterolaterale dx del midollo spinale, appare modicamente ridotto di ampiezza il forame di coniugazione di destra.Appare lievemente protuso anche il disco intersomatico c5-c6- c6-c7 risultano lievemente disidratati ed assottigliati. Non sono apprezzabili altre significative alterazioni a carico dell'astuccio osteo-disco-legamentoso.
Complessivamente le dimensioni del canale spinale sono limiti nei limiti della normalita.Non sono apprezzabili sicure alterazioni del segnale espressione di mielopatia.
A maggio 2009 altra risonanza con referto: discreto raddrizzamento della curva fisiologica del rachide.In corrispondenza degli spazi intervebrati compresi fra c4-c5, c5-c6 e c6-c7 si osservano restringimenti del canale vertebrale determinati da una protusione posteriore delle fibre dell'analus dei dischi intervebrati che deformano il profilo anteriore del canale vertebrale.
in corrispondenza c4c5 e c6-c7 il restringimento prevale sul versante laterale di sinistra del canale vertebrale mentre in c5-c6 prevale sul versante destro.
Il midollo presenta forma e dimensioni regolari senza alterazioni del suo segnale.
il segnale dei dischi intervebrali appare ipointenso nella sequenza t2 dipendente per fenomeni di disidratazione delle loro componenti.

Fino ad ora non avevo tanti problemi ora invece sono rimasta bloccata mi fa male il braccio e sento formicolii sulle dita delle mani e dolori alla schiena. IL dottore mi sta facendo fare delle punture antifiamatore e mi ha detto di fare delle trazioni al collo e mettere per un po il collare mi ha prescritto una elettromiografia e una tac, la prima l'ho appena fatta e questi sono gli esiti:Normali parametri di conduzione motoria e sensitiva del n mediano e n ulnare bilaterale.
Esame con agoelettrodo da alcuni muscoli dell'arto superiore sn: reclutamanto deficitario con alcuni PUM polifasici di ampio voltaggio (transizione ricca) dai m flessore radiale del carpo, m estensore comune delle dita , m tricipite, patern subinterferenziale congruo con lo sforzo dai m bicipite, m brachioradiale, m interosseo dorsale, assente attività spontanea a riposo nei distretti esaminati.
CONCLUSIONI:reperto compatibile con sofferenza neurogenica cronica a carico dei muscoli di pertinenza radicolare c7 a sinistra.

ORA ASPETTO LA TAC MA VOLEVO CHIEDERVI SE SECONDO VOI MI PASSANO I DOLORI E SE IN OGNI CASO VI SEMBRA IN OGNI CASO DA OPERARE, E SE L'OPERAZIONE è RISCHIOSA. O SE INVECE CON DELLE CURE MI POSSA MIGLIORARE IL TUTTO. E SE POSSO FARE MASSAGGI NUOTO NON SO AIUTATEMII..
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
senza una valutazioone oggettiva sia dei Suoi sintomi sia delle immagini degli esami effettuati non è possibile darLe un parere definitivo sulla terapia medica o chirurgica.
Quel che mi sento tuttavia di consigliarLe è di evitare manipolazioni e trazioni cervicali se non dopo parere di un Fisiatra.
Spesso queste pratiche possono essere più rischiose dell'intervento.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, La saluto con cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie della risposta dottore. è stato un ortopedico a consigliarmi le trazioni cervicali e pompage, poi ho chiesto parere alla fisioterapista e mi ha dato l'ok
i sintomi sono formicolii alle dita dolori al braccio sinistro , sporadici mal di testa, il mattino è quando ho piu dolori, appena mi alzo.a grandi linee cosa ne pensa?? anche se è complicato cosi trarre conclusioni.ma i risultati dei referti sono quelli che ho scritto.grazie dottore dell'aiuto.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
la trascrizione dei referti RM e EMG rivelano una discoartrosi cervicale e una sofferenza della settima radice cervicale.
I disturbi da Lei riferiti genericamente potrebbero essere riferibili a tale sofferenza radicolare, ma non avendo la possibilità di una valutazione oggettiva, come Le dicevo non posso consigliarle alcuna terapia.
E' possibile che sia necessario un intervento, ma anche che possa avere giovamento più o meno a lungo termine con la terapia medico-conservativa, ma, on-line, non posso confermare nè l'una nè l'altra modalità.

Cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore volevo sapere ma in caso fosse necessaria l'operazione , è un operazione rischiosa con possibili conseguenze negative o è una normale operazione? perchè ho saputo che è un operazione pericolosa e si può rischiare la paralisi.. secondo lei??
grazie per la sua gentilezza
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora o signore?,
ogni cosa a questo mondo ha i suoi rischi, quindi anche un intervento, ma anche il non-intervento, a seconda dei casi ovviamente, può essere a rischio.
In genere l'intervento per ernia cervicale per via anteriore, eseguito da mani esperte, ha un rischio vicino allo zero, anche se nel consenso informato bisogna elencare tutte le complicanze da quelle più banali a quelle più gravi.
Nel Suo caso, come Le dicevo, senza una valutazione accurata degli esami, dei sintomi soggettivi e oggettivi, non posso intuire nè se è indicato l'intervento e nè che tipo e con che procedura.

Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa