Tratto cervicale rettilineizzato con fenomeni artrosici interapofisiari

Buongiorno. Ho eseguito RM con i seguenti esiti: tratto cervicale rettilineizzato con fenomeni artrosici interapofisiari. Diametri dello speco nella norma. Nella norma intensità segnale midollo in tutte le sequenze. Ernia discale paramediana sx fra C5-C6. pROTRUSIONE DISCALE MEDIANA c&-c7.
Tratto lombare rettilineizzato con fenomeni artrosici interapofisiari. Diametri dello speco leggermente ridotti. Riduzione spazio intersomatico L%-S1 e segni disidratazione disco. Segnale cono midollare nella norma in tutte le sequenze. Ernia discale paramediana con tendenza impegno forame a ds fra L3-L4, ernia discale mediana sx fra L5-S1.
Ho eseguito fisioterapia posturale (20 sedute) che non mi pare abbiano sortito grandi effetti. Sono in sovrappeso ma l'ortopedico mi ha sconsigliato un qualsisasi tipo di sport (anche il nuoto ritiene che possa essere dannoso considerando l'aumento dell'arco dorsale durante le bracciate). Non ho limitazione nei movimenti, riesco ad appoggiare i palmi a terra con le gambe tese e posso toccare le ginocchia con la fronte. Il problema é il dolore. Le fasi acute durano una decina di giorni ogni due/tre mesi e sono a carico soprattutto del lombare. Credevo di avere avuto ''blocchi'' ma mi é stato di volta in volta spiegato che erano contratture muscolari. Normalmente anche camminando dopo poco ho un forte indolenzimento al lombare e tra le scapole.
Farei il possibile per evitare interventi chirurgici, chiedevo quindi se mi potete indicare una terapia conservativa, e se conoscete centri in provincia di REggio Emilia o Modena che la praticano. Devo forse anche spiegare che ho 45 anni, due gravidanze, e dieci anni fa ho subito sciando una forte distorsione del ginocchio sx e dei legamenti crociati. Ho eseguito una MOC che risulta perfetta a livello del femore ma con leggera osteopenia a livello vertebrale. Vi ringrazio in anticipo della risposta, capisco che il problema possa sembrare banale ma mi limita spesso in tante cose e avendo due bimbi ancora piuttosto piccoli da seguire diventa un handicap. Sono anche piuttosto preoccupata.
Grazie ancora,
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6k 202 2
Gent.le Sig.a,
probabilmente qualcuna di quelle compressioni è responsabile della sintomatologia (almeno per la maggior parte).
Se col trattamento conservativo non si è concluso niente, è presumibile che bisognerà fare qualche cosa di più.
Direi che sarà necessaria una visita neurochirurgica per stabilire il livello (maggiormente) interessato e valutare
se procedere con un trattamento mininvasivo che, per la minitraumaticità, mi sembra il più indicato in una paz. che farebbe il possibile (se non di tutto) per non farsi operare.
A tal fine, La invito a leggere i miei articoli in MinForma sull'argomento.
Mi faccia sapere e cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Davvero gentile Dr. Della Corte, la rapidità della sua risposta é stata una piacevole sorpresa. E' vero probabilmente farei di tutto per non entrare in sala operatoria, pero' ho gia' letto i suoi due articoli su minforma e la tecnica mininvasiva illustrata mi sembra un buon compromesso. Ovvio preferirei poter fare cambio con una settimana alle terme, ma visto che nella bibliografia si cita il Bellaria di Bologna che é vicino a casa prendero' sicuramente un appuntamento perché un neurochirurgo possa valutare la situazione. Ma davvero con un quadro come quello descritto non posso fare nessuno sport? O sono un po' esagerati o la situazione é così critica da preoccuparsi seriamente .... grazie ancora
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6k 202 2
Senta prima il Neurochirurgo del Bellaria (per gli eventuali sports), poi mi faccia sapere.
Cordialità.
[#4]
dopo
Utente
Utente
di nuovo grazie dottor della corte. un'ultima cosa: considerando che nel corso del mese di giugno saro' a milano per un periodo, avrei pensato di prendere appuntamento con lei presso la columbus. Ho recuperato i numeri di telefono e chiamerei per consulenza. Posso aspettare un paio di mesi? grazie
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6k 202 2
Gent.le Signora,
direi che se i disturbi soggettivi sono sostanzialmente sopportabili e non vi sono diminuzioni di forza agli arti inf., possiamo aspettare fino a giugno.
Auguri di Buona Pasqua.
[#6]
dopo
Utente
Utente
ancora grazie dottore per la sua disponibilità e cortesia. buona pasqua e ci vediamo a giugno.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio