Angioma d2 + varie

Buongiorno
Ho 44 anni, 82 kg di peso, 185 cm di altezza, e da circa due mesi ho un problema di torpore di mignolo e anulare della mano sinistra.
Dopo elettromiografia degli arti superiori, che non ha rivelato nessun particolare problema, mi è stata prescritta una RMN cervicale e dorsale.
Questo è il referto dell’esame effettuato 5 gg fa

----------
“Il midollo cervicale presenta normale spessore e segnale.
Non cavità siringomieliche.

Segni di disidratazione dei dischi intervertebrali cervico-dorsali.
Ridotto in altezza lo spazio discale intersomatico C5-C6.

A livello C3-C4 si mette in evidenza impronta extradurale mediana e paramediana da spondilosi osteofitica con riduzione dello spazio perimidollare anteriore.
Conservato il diametro sagittale del canale vertebrale in tale sede; normale l'ampiezza dei forami di coniugazione bilateralmente.

A livello C4-05 si mette in evidenza modesta impronta extradurale mediana e paramediana da fatti degenerativi a carico delle vertebre e lieve salienza discale. Conservato il diametro sagittale del canale vertebrale in tale sede; normale l'ampiezza dei forami di coniugazione bilateralmente.

A livello C5-C6 si rileva impronta extradurale mediana e paramediana ad ampio raggio da spondilosi osteofitica con riduzione dello spazio perimidollare anteriore.

Un po' ridotto il diametro sagittale del canale vertebrale in tale sede; discreta riduzione in ampiezza dei forami di coniugazione bilateralmente.

Modesta impronta di tipo discale in sede mediana si rileva a livello C6-C7 che non riveste carattere patologico.

Il midollo dorsale presenta normale spessore e segnale.
Non cavità siringomieliche.
Normale la regione del cono midollare.

Circoscritta alterazione di segnale a carico del corpo vertebrale di D2 riferibile ad angioma dello stesso. Segni di disidratazione dei dischi intervertebrali dorsali.

A livello D6-D7 si mette in evidenza piccola impronta di tipo discale mediana e paramediana verso destra con lieve deformazione dello spazio perimidollare anteriore.
Minime deformazioni spondiloartrosiche a carico dei corpi vertebrali dorsali.
Spazi discali intersomatici conservati”
----------

Aggiungo che nelle ultime settimane si è accentuato un problema che avevo, saltuariamente, già da tempo, e cioè un dolore dorsale diffuso, a livello muscolare. Come una sorta di tensione che provoca dolore sulle spalle, ai muscoli del collo, dietro e sotto le scapole, all'altezza della clavicola e lungo la colonna vertebrale.
Negli ultimissimi giorni sono comparse anche un po’ di nausea, debolezza e giramenti di testa (4 giorni fa ho dovuto sospendere la solita partitella di calcio con gli amici).

Vi sarei molto grato se mi poteste dare qualche spiegazione sul referto ed eventuali prossimi accertamenti da eseguire, sperando di non dover ricorrere alla chirurgia
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egregio signore,
la chirurgia è una possibilità terapeutica che, quando indicata, non è vicariabile da altra forma terapeutica.
In ogni caso per porre una terapia (medica o chirurgica) è necessaria la valutazione diretta dei sintomi e degli esami effettauti.
Nel Suo caso la variabilità dei sintomi riferiti possono essere messi in relazione alle discopatie cervicali e, tra queste, va valutato il livello eventualmente maggiormente responsabile dei Suoi disturbi.

Deve quindi sottoporsi ad una accurata visita neurochirurgica.
Disponibile per eventualòi ulteriori chiarimenti, La saluto con cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa