Utente 424XXX
Preg.mi dottori
vi invio il referto della rmn alla colonna:Riduzione della fisiologica lordosi cervicale coon tendenza ad inversione nel tratto inferiore dove a livello C5 C6 e C6 C7 si osservano fenomeni degenerativi dei dischi che protrudono entrambi diffusamente nel canale rachideo determinando una secondaria significativa impronta sulll’astuccio liquorale subaracnoideo. Allo stesso livello corrisponde spondiloartrosi con osteofitosi retrosomatica e riduzione in ampiezza dei neuroforami ed in particolare a sn in C5 C6.
Modesta spondilosi dorsale.
Nel tratto lombosacrale si osserva la presenza di una voluminosa ernia discale L5 S1 che aggetta nel contesto del canale rachideo in sede mediana, paramediana, e laterale dx. l’ernia oblitera i piani epiderali anteriori, impronte il sacco durale e comprime la radice nervosa dx. di S1 alla sua origine.
Si associano fenomeni degenerativi di tipo Modic I I delle limitanti somatiche contrapposte.
Marcata diffusa protusione posteriore del disco intersomatico L4 L5 che presenta fenomeni disidratativi.
Non aree di anomalo segnale della corda midollare
assumo lyrica, nicetile, alanerv,e protelos e ideos per l'osteoporosi.Evito gli antiinfiammatori per la malattia da reflusso che tengo sotto controllo col pariet. La cura iniziata da due mesi non da risultati: il formicolio al braccio e mano sn continuano cosi' pure i dolori al collo a volte fortissio e a tutta la gamba sn.Meno fastidi alla parte dx nonostante la vecchia ernia. Chiedo se sara' il caso di eseguire qualche intervento che mi renda la vita meno difficile o se c'e' alternativa.
Vi ringrazio di cuore, il vostro servizio di consulenza è davvero nobile.

[#1]  
Dr. Stefania Acerno

20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gent.ma Sig.ra,
visto il referto delle sue risonanze, ritengo utile, se ancora non le fosse stato prescritto, l'esecuzione di uno studio elettromiografico per valutare meglio la situazione di sofferenza radicolare e soprattutto per chiarire se sussista l'indicazione ad un provvedimento chirurgico.
Non ha specificato il dosaggio dei farmaci che sta assumendo, del Lyrica in particolare, perchè è possibile eventualmente aumentare la dose per ottimizzarne i benefici.

Resta inteso che, per aiutarLa al meglio, non si può prescindere da un'accurata visita e dalla revisione diretta di tutta la sua documentazione radiologica e clinica.

La saluto caramente
Stefania Acerno
Dr.ssa Stefania Acerno
Specialista in Neurochirurgia
Responsabile Unità Funzionale di Neurochirurgia Pediatrica
IRCCS Ospedale San Raffaele Milano

[#2] dopo  
Utente 424XXX

Gentilissima Dottoressa, innanzi tutto la ringrazio per la risposta e specifico meglio il dosaggio dei farmaci: lyrica 75 x3, alanerv 2, nicetile bustine 2, protelos 1 e ideos 2 al di. Il referto dell'emg segnala sofferenza neurogena cronica di tipo assnale nel territorio radicolare C6 C7sn e L4 L5sn senza segnali di sofferenza del nervo periferico. Nel frattempo comunque i dolori si stanno attenuando mentre secondo la posizione della testa il formicolio persiste. Le chiedo inoltre se c'e' la possibilita' di rallentare la crescita di questi osteofiti nocivi con qualche ginnastica o attivita' che posso fare anche perche' mi rendo conto che un po' per il dolore e un po' per paura i movimenti della schiena sono sempre piu' limitati. La ringrazio anticipatamente e chiedo scusa per il ritardo ma avevo il pc fuori uso. cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Colamaria

24% attività
0% attualità
8% socialità
BARI (BA)
MOLFETTA (BA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2005
Gentile Signora, per poterLe dare un consiglio avrei bisogno di sapere esattamente quali sono i suoi disturbi.
Distinti saluti

Dott. Antonio Colamaria
Neurochirurgo
Ospedale Consorziale Policlinico
Piazza Giulio Cesare, 11
70124 - BARI
Tel. 080/5592335 - 334 - 374 - 348/4146343
Fax. 080/5592001
Email: acolamaria@libero.it
Antonio Colamaria - Specialista in Neurochirurgia

[#4]  
Dr. Christian Soda

24% attività
0% attualità
0% socialità
VERONA (VR)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile signora concordo con i colleghi!
Una accurata visita neurochirurgica, valutazione delle immagini di RM
sono assolotutamente necessarie.
Ad ogno modo se vi è un miglioramento clinico al momento non le consiglierei un intervento chirurgico.
tra l'altro ha mai fatto la FKT?

Dott.Christian Soda
Divisione di Neurochirurgia di Bolzano
tel 0471909716

previ accordi ricevo ogni 2-3 mesi presso l'amubulatorio di Olbia in via Torricelli