Utente
Buona sera.
Vi scrivo perchè da un po' sto frequentando una ragazza che ha perso il fratello per un tumore al cervello. Da un mese lei stessa mi ha detto che soffre di emicranie che ultimamente sono diventate molto forti e quasi giornaliere, inoltre soffre di nausea, sbalzi di umore e a volte non si ricorda dei termini e deve usare dei sinonimi.
Ha prenotato una TAC per gennaio...E' possibile che abbia qualcosa come suo fratello???Mi preoccupa la cosa. Tengo a Lei più che a me stesso. Una TAC è sufficiente per riscontrare eventuali problemi o dovrà fare altri esami prima di avere una certezza??
IL TUMORE AL CERVELLO, E' FAMIGLIARE???Se lo ha avuto un membro della famiglia, è facile che gli altri ne vengano colpiti?
P.S. Non so che tipo di cancro abbia colpito il fratello, per il quale sono dispiaciutissimo, e che faccio vivere dentro di me.
Vi ringrazio tantissimo!!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perchè i tumori cerebrali non sono ereditari, al massimo ci può essere una lieve predisposizione familiare alle neoplasie in genere.
Faccia fare alla Sua ragazza, oltre la TC cerebrale, anche una visita neurologica. La TC l'ha consigliata il medico curante?

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buon giorno
Dice che la TC è stata consigliata da uno specialista. Oggi in oltre mi ha detto che sta mattina era con una sua amica e non riusciva a ricordare il suo nome, si sforzava ma non le veniva, poi mi ha confidato che a volte le succede anche con il mio..La cosa mi spaventa un po'...
Ad ogni modo la ringrazio per la risposta e la saluto cordialmente.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia fare la visita neurologica e dica alla Sua ragazza di stare serena perchè anche l'ansia potrebbe procurare i sintomi attuali.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore.
La ringrazio, ma è stata vista da uno specialista: dice che pare un miracolo che sia ancora cosciente. Ormai la speranza in un miracolo è poca, ma mi ci aggrappo con tutto me stesso. Ha tanta paura, eppure riesce a darmi tanta forza.
Io non lo so se lo specialista ha ragione o può sbagliarsi. So solo che pregherò sempre!
Arrivederla

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la situazione mi è poco chiara, comunque, se vuole, mi faccia sapere l'esito della TAC.
Mi pare strano che soltanto in base alla visita si possa affermare ciò, a meno che io non conosca alcuni elementi importanti e determinanti.

Un grosso in bocca al lupo
Dr. Antonio Ferraloro

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Si, in effetti su quali basi questo specialista può affermare una cosa del genere? E' stata fatta una TAC?, Questo medico l'ha vista?
Va benissimo pregare, ma prima bisognerebbe saper per che cosa pregare.
Ci faccia sapere
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#7] dopo  
Utente
Carissimi dottori.
E' una strana situazione questa. Questa ragazza la sento solamente chattando da molto tempo.
Inizialmente mi diceva che soffriva di forti dolori alla testa, e doveva fare delle punture per sopportare il dolore, punture che un po' la stordivano. Un giorno ci siamo sentiti, era sera, e lei mi aveva detto in precedenza che il pomeriggio avrebbe dormito. Quando ci siamo sentiti non era lucida per niente: scriveva in un italiano tutto sgrammaticato e non capiva ciò che dicevo. Poi le ho detto di alzarsi e fare un giro, di bere un bicchier d'acuqa. Quando è tornata era normale, come sempre. Pochi giorni fa mi ha detto che quel giorno ha avuto una crisi, allora è andato a casa sua uno specialista, che afferma di non spiegarsi la sua lucidità! Da quel giorno dice di avere forti dolori alla testa, nausee e la vista le da fastidio. Io le ho chiesto se aveva fatto altri esami in precedenza. Ha risposto di si, e che non me lo aveva detto perchè le era stato fatto credere dai genitori che erano solo esami di controllo generali.
Adesso ci siamo sentiti. Sembrava in perfetta salute. Scriveva benissimo, ma non riusciva a parlare. Dice che non riesce a pronunciare nulla.
Io non so cosa pensare. Aspetto il 12, con speranza, pregando che possa dirmi che sta bene, che è avvenuto un miracolo...
Vi ringrazio comunque per la disponibilità! Siete troppo gentili!
Vi saluto con affetto

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in effetti la storia non è molto chiara, comunque ci faccia sapere l'esito della TC cranica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Ciò che mi viene spontaneo pensare è: è normale che una persona che pare abbia questa malattia, sia completamente lucida cioè riesce a scrivermi correttamente, e a fare discorsi di ogni genere, senza riuscire a parlare?
Ogni tanto fa solo qualche errore di battitura, come è normale che accada. E spessissimo dice che non riesce a vedere bene la tastiera: se riesce a scrivere è solo perchè sa come sono posizionati i tasti.
Spero di non disturbarvi più fino a quando non saprò l'esito della TC.
Vi ringrazio

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile rispondere alla Sua domanda in assenza di altri elementi importanti. Ma lei conosce personalmente questa persona? L'ha mai incontrata?
Dr. Antonio Ferraloro

[#11]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Egr. Signore,
sembra di capire che Lei sia venuto a conoscenza di questo caso <chattando> con una ragazza che non conosce.
Ritengo ( e credo che anche il collega Ferraloro condivida) che procedere con questo strano consulto per interposta persona e tra persone sconosciute non sia sostenibile.
Se Lei è in contatto con questa ragazza Le suggerisca che sia lei stessa a contattarci, se ovviamente lo riterrà opportuno.
Buona serata
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

condivido pienamente il pensiero espresso dal Dott. Migliaccio.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro