Diagnosi referto

Buonasera ,premetto che sono sofferente da circa 4 anni a causa di un'ernia discale tra L4/L5 e ieri ho ritirato l'ultimo referto dopo un'ultimo intervento di decompressione radicolare ,e riporta quanto segue :
Riduzione della fisiologica curvatura in lordosi. Presenza di fenomeni degenerativi discali,con ipointensità strutturale a livello L4/L5,particolarmente evidente nelle segunze T2 pesate,compatibilmente con perdita del contenuto idrico del nucleo. Esiti anamnestici di pregresso intervento a L4/L5,a tale livello si apprezza un'ernia discale mediana-paramediana SX ,con evidente sollevamento del legamento longitudinale posteriore e segni di compressione estrinseca sul sacco durale. Canale vertebrale di ampiezza nei limiti del normale.Normale rappresentazione del cono midollare e della cauda.
Questo è tutto , ora vorrei sapere un vostro parere riguardo la possibilità di un intervento di discectomia in microchirurgia , se secondo voi ci sono i requisiti per tale intervento.
Grazie mille.
[#1]
Dr. Christian Brogna Neurochirurgo 105 2 13
Ci sono molto probabilmente i requisiti per un intervento di discectomia con tecnica microchirurgica.
Nel contesto di una visita neurochirurgica specialistica è necessario confermare la concordanza tra sintomatologia e livello discale interessato ed escludere la presenza di segni di instabilità della colonna.

Sinceramente,

Dr. Christian Brogna, MD, PhD
Neurochirurgo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per l'attenzione dedicatami , questa sera vado ad effettuare una elettromiografia dell'arto sinistro , e devo ritirare le risposte di una RX lombosacrale fatta in estensione e flessione , prescritte dal neurochirurgo che mi stà seguendo ,così Le potrò allegare questi ultimi referti per avere un suo parere con una situazione clinica più completa ,grazie mille e buon lavoro.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Allora la elettromiografia ha riportato il seguente referto:
Assenza di segni di denervazione in atto in tutti i muscoli esaminati.Nei mm tibiale anteriore ed estensore lungo dell'alluce,aumento della durata dei potenziali ed incremento percentuale delle unità motorie polifasiche. Negli stessi muscoli sub interferenza nella massima contrazione.
Conclusione:Esame elettromiografico compatibile con segni di sofferenza neurogena stabilizzata nei territore muscolari di pertinenza radicolare L4/L5 a sin.Assenza di sofferenza neurogena acuta.

Il referto dell'esame RX colonna lombosacrale e RX proiezioni dinamiche della colonna ls:
Modesto raddrizzamento della lordosi fisiologica.
Note spondiloartrosiche lombari.Lievemente addensate le limitanti somatiche.
Modicamente ristretto lo spazio intersomatico L5/S1.
Non si evidenziano significative dislocazioni metameriche,nelle manovre di massima flesso-estensione.
Con questo è tutto sicuramente avrà un quadro più completa della mia situazione resto pertanto in attesa di una sua opinione a riguardo.
grazie mille.
[#4]
Dr. Christian Brogna Neurochirurgo 105 2 13
Gentile Signora,

l'esame elettromiografico concorda con quello di Risonanza Magnetica: l'ernia discale L4-L5 determina una compressione ed una sofferenza sulle radici nervose L4 ed L5.
L'ultimo passo prima di formulare l'indicazione o meno all'intervento è l'esame clinico nel contesto di una visita neurochirurgica specialistica.

Sinceramente,
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la consulenza , ora farò visionare i referti al centro di chirurgia spinale dove sono seguito , e spero che possano risolvermi il problema una volta per tutte ,con o senza intervento chirurgico.
grazie ancora e buon lavoro.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio