Meningioma e asc esso cerebrale

CIAO, CIRCA 4 MESI FA SONO STATO OPERATO AD UN MENINGIOMA DI 6 CM AREA FRONTO-PARIETALE. PRIMA DELL'OPERAZIONE AVEVO FORMICOLII ALLA MANO,AFASIA. POI DOPO L'OPERAZIONE SONO SPARITI. DOPO 20 GIORNI CIRCA DALL'OPERAZIONE MI RICOVERAANO IN OSPEDALE PER ASCESSO CEREBRALE.
NON AVEVO NESSUN SINTOMO TRANNE EDEMA E GONFIORE DEL VOLTO.
MI DIMETTONO E TUTT' ORA STO FACENDO TERAPIA ANTIBIOTICA E DIVERSE RISONANZE..SONO CIRCA 20 GIORNI CHE SONO COMPARSI SINTOMI, QUALI: FORMICOLIO DELLA MANO , SENSO DI BRUCIORE ALL'AVAMBRACCIO E SCOSSETE AL LABBRO SUPERIORE.
PERCHè QUESTI SINTOMI???
GRAZIE
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Probabilmente l'ascesso ha toccato quei centri cerebrali che prima erano interessati dal meningioma.
E' ancora presto per fare una previsione, in quanto bisognerà aspettare la completa guarigione dall'infezione (a proposito, Le è stato tolto l'opercolo, cioè, lo sportello osseo, del cranio?).
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'INTERVENTO NCH CHE HA SUBITO è STATO: CRANIOTOMIA FRONTO-PARIETO TEMPORALE AMPIA.RIMOSSO L'OPERCOLO OSSEO, SI ESPONE UNA DURA MADRE ISPESSITA ED EMORRAGICA.SI COAGULANO I VASI DURALI IPERTROFICI E CONGESTI CON L'AUSILIO DELLA BIPOLARE IN RADIOFREQUENZA,OTTENENDO UNA BUONA EMOSTASI.SI APRE LA DURA MADRE IN MANIERA CIRCOLARE ,LASCIANDONE PARTE ADESA AD UNA VOLUMINOSA NEOFORMAZIONE DELL'ASPETTO DI UN MENINGIOMA.SI COAGULANO LE AFFERENZE DELLA LESIONE, CHE SI DISSECA DAL PARENCHIMA CEREBRALE.DOPO ATTENTA DISSEZIONE, SI RIMUOVE EN BLOC LA NEOPLASIA.EMOSTASI ACCURATA DEL CAVO CHIRURGICO.SI ASSISTE ALLA PARZIALE RIESPANSIONE DEL PARENCHIMA CEREBRALE. PATCH DURALE.SOSPENSIONI DURALI LATERALI E CENTRALE.CRANIALIZZAZIONE DEL SENO FRONTALE. DOPO FRESATURA DELLA CORTICALE OSSEA INTERNA, SI RIPOSIZIONA OPERCOLO OSSEO,CHE SI POSIZIONA CON PLACCHE E VITI.CHIUSURA PER PIANI.

Devo preoccuparmi?
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
No, ma l'opercolo potrebbe essere interessato dall'infezione (e l'osso potrebbe essere devitalizzato). D'altra parte, mi pare di capire, che è stato aperto il seno frontale (che non è sterile).
Chieda ai Colleghi se è stato evidenziato il microbo responsabile dell'infezione ed individuati gli antibiotici più idonei alla bisogna.
Tuttavia, la mia idea è che lo sportello osseo vada definitivamente rimosso in modo da togliere un corpo che è divento estraneo e privo di vera capacità vitale (quindi, rischia di fare da terreno di coltura per i germi).
E' una situazione delicata che, presa in tempo, può ben essere raddrizzata.
Faccia sapere ed auguri cordiali.
[#4]
dopo
Utente
Utente
SALVE, VORREI CHIEDERVI UN CONSULTO SEMPRE IN MERITO ALL'OPERAZIONE CHE HO AVUTO : ASPORTAZIONE MENINGIOMA E CONSEGUENTE ASCESSO CEREBRALE (TUTT'ORA IN CURA CON ANTIBIOTICI).
HO FATTO L'ELETTRO-ENCEFALOGRAMMA QUALCHE SETTIMANA FA E IL REFERTO RIPORTA QUESTO:
"RITMO DI FONDO ALFA A 9_10 HZ DI MEDIO VOLTAGGIO, IRREGOLARE, INSTABILE,SIMMETRICO RAPPRESENTATO MAGGIORMENTE SUI SETTORI PARIETOCCIPITALI.
ISCRIZIONE DI POTENZIALI THETA DI AMPIEZZA MEDIO-ALTA, PREVALENTI IN AMBITO FRONTO-TEMPORALE DX.
CON SPORADICA MORFOLOGIA AGUZZA.
REAZIONI D'ARRESTO PRESENTE.
NORMALE LA RISPOSTA ALLA IPERVENTILAZIONE AD ALLA SLI.
CONCLUSIONI: ANOMALIE ASPECIFICO-IRRITATIVE PREVALENTI IN AMBITO FRONTO-TEMPORALE DX."

Potete dirmi cosa significa?
GRAZIE PER LA VOSTRA DISPONIBILITà

[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Quelle onde aguzze sono la conferma dell'esistenza di zone irritative epilettogene. Visto che le crisi clinicamente ci sono, abbiamo solo la conferma di ciò che sapevamo già.
Necessaria la terapia anticomiziale, ma nessuna previdibilità, con l'EEG, dei futuri sviluppi.
Cordialmente.
[#6]
dopo
Utente
Utente
CIAO,VORREI INFORMARVI DEL MIO STATO: DOPO AVER EFFETTUATO L'ELETTROENCEFALOGRAMMA, AVER FATTO ALTRA RISONANZA ,VISITA NEUROLOGICA ED VISITA DALL'INFETTIVOLOGA (PER LA COMPLICANZA POST MENINGIOMA CHE VI AVEVO TEMPO FA SCRITTO), SONO DUE GIORNI CHE HO SMESSO L'ANTIBIOTICO ED IL REFERTO DELLA RISONANZA INTERPRETATO DAI MEDICI DICE CHE NON C è PIU INFEZIONE.
IERI SERA PERO HO AVUTO DURANTE LA NOTTE LA TESTA ADDORMENTATA A LIVELLO DELLA CICATRICE E STAMANE LA SENTO ANCORA ADDORMENTATA.
CORTESEMENTE POTRESTE DIRMI COSA MI SUCCEDE ORA.
GRAZIE
[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gli esami ematochimici si sono regolarizzati?
E' stato individuato il microbo responsabile ed il relativo mirato antibiotico?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Gli esami ematochimici si sono regolarizzati. il microbo non so se l'hanno individuato pero l'antibiotico che prendevo e che ha avuto effetto è stato iI ZYVOXID 600 mg in concomitanza con LEVOXACIN.
Durante la notte ho avuto la testa tutta addormentata e non capisco il motivo.
Cosa puo essere?
Grazie infinite per la vostra pazienza
[#9]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Se tutti gli esami sono negativi (anche rmn...), c'è da avere solo pazienza ed aspettare i miglioramenti.
Tuttavia, sentirei il Collega che La ha seguita nella fase infettiva e riporrei la domanda sul germe responsabile.
Auguri cordiali.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa