Referto rm

Gent.mo Dottore,
sono molto preoccupata per il rferto della RM di mia figlia che ha 29 anni.
Tre anni fa subi' un tamponamento al seguito del tale riportò forti dolori al collo e al braccio; facendo la lastra non risultò niente di particolare se non il cosiddetto colpo di frusta. Seguirono diverse sedute di osteopatia e dopo circa 2 mesi trovò qualche beneficio.Tuttavia nel corso degli anni ha sempre avuto forti dolori tanto da rimanere bloccata per diversi giorni curato sempre con antinfiammatori e cortisone, ma il beneficio dura poco ,infatti sempre più spesso rimane bloccata che il fisiatra ha richiesto la RM,e questo il referto:L'indagine è stata eseguita con tecnica SE,TSE, ED FFE, mediante acquisizioni secondo i piani assiali e sagittali. Il tratto cervicale del rachide presenta una inversione segmentaria della curvatura fisiologica, con fulcro a C4- C5. Allo stesso livello è presente una ernia a prevalente proiezione mediana e paramediana sn; essa oblitera i corrispondenti piani sub- aracnoidei e produce focali effetti di impronta sulla corda midollare.
Quest'ultima conserva una delineazione regolare ed un segnale omogeneo.
A carico dei restanti metameri disco- somatici esaminati non vi sono rilievi degni di nota; il canale spinale è di calibro normale.
Le chiedo cosa dobbiamo fare e soprattutto a chi rivolgerci per cercare di risolvere il problema.Io sono stata operata di ernie lombari e purtroppo ho riportato gravi conseguenze per l'intervento andato male nel 1995. mi auguro che mia figlia non abbia preso di me ( mi riferisco a problemi di salute).
La ringrazio anticipatamente per l'attenzione che vorrà dedicarmi e attendo sollecita risposta
Distinti saluti
( mamma preoccupata)
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6k 200 2
Ritengo che Sua figlia dovrebbe essere vista da un Neurochirurgo per valutare se vi è corrispondenza fra immagini rmn e disturbi segnalati e/o obiettivati.
E' anche possibile che il vecchio trauma non abbia responsabiltà ed è anche possibile che, comunque, non vi siano impellenti indicazioni chirurgiche, in particolare, se l'obiettività è negativa e l'immagine della struttura nervosa, alla rmn, è a posto.
Cordialità

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gemt. mo Dottore,
la ringrazio per la risposta, e prenoto subito la visita dal neurochirurgo che ha operato me tre anni fa di adenoma ipofisario a Roma dove vivo. Mi auguro davvero che non ci siano corrispondenze di deficit neurologici obbiettivi! So che l'intervento alla cervicale è molto delicato e mai vorrei che dovesse farlo.
Grazie tanto e le auguro Buone feste ,la terrò aggiornata
Distinti Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio