Ernia cervicale, ernia lombare

vorrei sapere i rischi dovuti alle ernie in generale perchè ho dei sintomi come vertigini molto forti anche da sdraiata, dolori lungo la spalla destra e il braccio destro, formicolii all'indice e medio destro, dolori alla gamba destra fino al piede con formicolii che a volte mi impediscono di camminare.
gli esiti dal RMN alla colonna cervicale nel 2010 sono stati i seguenti: sequenze TSE T1 e T2 pesate, sequenze DRIVE e BFTE T2 pesate, acquisite secondo piani sagittali ed assiali.Ernia discale sotto articolare dx in C5-C6 che impronta la parete anteriore del sacco durale.
Canale vertebrale di ampiezza regolare.
Riduzione della lordosi cervicale.
Non si apprezzano alterazioni di segnale del midollo.
RMN colonna lombosacrale sequenze TSE secondo piani sagittali ed assiali anche applicando la "tecnica di soppressione del tessuto adiposo".
risulatati: protrusione discale L4-L5, con parziale impegno dei forami di coniugazione.Protusione discale L5-S1, con piccola ernia posteriore mediana-paramediana dx che mostra nel suo contesto minima raccolta fluida.
Non si apprezzano alterazioni a livello del canale vertebrale e del midollo esaminato.
Nel 2011 ho rifatto un RMN alla colonna cervicale con esito seguente: sequenze TSE,FFE secondo piani sagittali ed assiali anche applicando "tecnica di soppressione del tessuto adiposo".
risultati: salienza discale posteriore, mediana, C3-C4 e C4-C5. Protrusione discale postero-laterale dx C5-C6.
Non si apprezzano alterazioni a livello del canale vertebrale e del midollo esaminato.
La terapia che mi è stata indicata e che stò seguendo ancora dal 2010 è di una compressa di algix 120mg al dì e pilates. Nonostante la terapia i sintomi sono sempre più frequenti e chiedo questo consulto per sapere se esiste una cura più efficace e a cosa vado incontro avendo queste patologie già all'età di 36 anni. Ringrazio per l'attenzione datami e spero vivamente in delle risposte risolutive Cordiali Saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
risposte risolutive,soprattuto a distanza, non sono oggettivamente possibili.
E' necessaria una valutazione clinica per stabilire se i Suoi sintomi sono congrui con quanto emerso alla RM e quindi decidere quale terapia adottare e/o se eseguire ulteriori approfondimenti.
Pur nei limiti di una consulenza on.line, intuisco che la soluazione possa essere quella chirurgica, in considerazione anche del lungo periodo trascorso senza beneficio con la terapia medico-conservativa.
Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, Le invio cordiali saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio