"grossolana ernia discale paramediana posterolaterale dx in c5-c6 impronta l'astuccio durale

Buongiorno,
Ho iniziato con forte cervico-brachialgia e dal secondo giorno dolore forte al braccio e spalla tipo un crampo continuo.
1^ sett: bentelan+muscoril con risultati pressoché nulli(di notte dolori molto forti)
2^sett: valium+contramal(dolore in attenuazione al collo e cervicali concentrato solo su braccio(dal gomito a spalla,no avambraccio)e spalla ma comunque fastidi continui soprattutto di notte)
Esito RX: negativo tutto regolare
Esito RM: "grossolana ernia discale paramediana posterolaterale dx in c5-c6 impronta l'astuccio durale.regolare segnale del midollo spinale.per il resto non immagini di ernie o protrusioni."
Chiedo dunque :
1)se è più ragionevole consultare un neurologo/neurochirurgo oppure un ortopedico.
2)quali sono le cure piu adatte e ricorrenti per il mio problema
3)tempi relativi di recupero per un'attività fisica agonistica(gioco a calcio agonisticamente)
4)io faccio lavoro d'ufficio,complico la situazione lavorando al pc(da notare che i dolori maggiori li provo quando sono seduto)?
Ringraziando per il vostro servizio davvero encomiabile porgo saluti.
Francesco
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signor Francesco,
la RM avrebbe messo in evidenza una significativa ernia discale in C5-C6 compatibile con i sintomi che riferisce.
1) non è questione di ragionevolezza. Il neurologo non opera le ernie del disco,il neurochirurgo si. Tra gli ortopedici non tutti operano le ernie del disco cervicali.
2) probabilmente c'è una sola cura:l'intervento chirurgico, ma senza visitarLa e senza vedere le immagini non posso confermarlo.
3) Intende tempi di recupero dopo l'eventuale intervento? Due mesi circa
4) la postura che si assume al PC può esacerbare i sintomi

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti,La saluto con cordialità
[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto ringrazio x la risposta.
Al momento i dolori sono in decisa attenuazione,tuttavia sono sempre rigido e provo un certo fastidio (non dolore)a braccio e spalla.
Capisco che senza una visita non si può arrivare a delle conclusioni ma da quanto mi sono informato l'operazione,specie per le ernie cervicali ,si tende ad evitarla,a meno che non provochi grosse difficolta nella vita quotidiana,provando altre tecniche meno invasive.
1)È d'accordo su ciò che ho scritto?
2)Dall'alto della sua esperienza,nel caso si scongiurasse l'ipotesi dell'operazione o almeno per tentare di evitarla,quali sono le tecniche piu efficaci per risolvere il problema ?
3)Intendevo i tempi di recupero sia in caso di operazione che in caso di tecniche alternative meno invasive
4)Alzare pesi abbastanza normali(es.una cassa di acqua minerale,una valigia) crea problemi all'ernia stessa o come scriveva lei può solo aumentare i sintomi ?
5)È possibile inviarle via mail le immagini della Rm?
6)Dove esercita a Monselice

Ringraziandola sentitamente la saluto.
Francesco
[#3]
dopo
Utente
Utente
Qualcun altro esperto che può aiutarmi? Grazie

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio