Una possibile ernia al disco,

Buonasera.
Chiedo scusa se l'argomento potrebbe risultare non troppo inerente al campo, ma ho letto diversi pareri su internet.
E' stato riscontrata a mio padre (52 anni, alto 1.93 cm, circa 100 kg in buona salute) una possibile ernia al disco, in attesi di essere confermata, una volta sfiammata, con tac.
Ho letto su vari forum che nel caso il male perdurasse oltre una settimana, di contattare un neurochirurgo. Volevo sapere se era una fonte attendibile.
Inoltre, vorrei avere un parere su che visite è meglio fare, se da un podologo, un ortopedico o un osteopata, o tutti e tre.
Ringrazio per l'attenzione, attendo risposta.
Saluti
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 6k 200 2
Gent.le Utente,
bisognerebbe prima avere almeno il referto della rmn o tac lombare per parlare di qualche cosa di concreto.
Una semplice compressione non indica un possibile intervento (o meno) in quanto anche altri valori vengono presi in considerazione (ad es. ristrettezza del canale, estrinsecazione della compressione verso il forame di coniugazione...).
Diciamo che se un paz. soffre di sciatalgia da svariate settimane e le algie sono totalmente insensibili ai comuni trattamenti medici ed in assenza di deficit neurologici, si porebbe pensare di prospettare un trattamento chirurgico per la risoluzione del problema.
Non quantizzerei le settimane di attesa, in quanto lo stesso dolore può essere talmente inteso e limitativo di ogni attività da poter suggerire un repantino trattamento. Un dolore accompagnato da deficit massivi dell'arto o del controllo sfinteriale, può richiedere un intervento anche d'urgenza (si apre la sala operatoria apposta anche la notte di natale, per intenderci). Se invece il dolore è scarsamente limitativo, recede sia pur per poco tempo con analgesici, non si evidenziano deficit ed anzi i disturbi tendono globalmente a regredire sensibilmente...allora si può attendere anche alcuni mesi per decidere un trattamento più invasivo per il problema in atto.
Le regole sono generali, non si adattano al caso singolo in maniera pedissequa e, in definitiva, sono solo un punto di partenza, non di arrivo.

Cordiali saluti.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celerità della risposta, attenderò conferme da eventuali esami.
Saluti e buona serata.
[#3]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la celerità della risposta, attenderò conferme da eventuali esami.
Saluti e buona serata.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio