Intervento scalenectomia

Buongiorno, sono in lista d'attesa per intervento di scalenectomia dx, vorrei sapere il com'è il decorso post-operatorio; bisogna portare il collare (sono stata operata nel 5/2012 di discectomia cervicale)?; il braccio si può muovere?
Grazie, saluti
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Gent.le utente,
innanzi tutto sarebbe interessante conoscere la indicazione della procedura chirurgica di scalenectomia. Il problema è forse una sindrome dello "stretto toracico superiore"?

Cordialmente,
Dr. Otello Poli
http://www.europeanhospital.it/uos/neurologia_clinica.html

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, grazie per la risposta.
Sì, il problema è proprio la sindrome dello stretto toracico.
Dopo un incidente stradale (8/2011) ho accusato forti dolori a collo e braccio; successivamente, dopo tutte le indagini del caso, sono stata operata 5/2012 di discectomia cervicale con innesto osseo c6-c7.
Dopo l'intervento, forse anche il fatto che ero a riposo, la situazione è migliorata ma, con la ripresa lavorativa (8 ore a pc) e delle attività quotidiane il problema, si è ripresentato.
Il neurochirurgo mi h fatto eseguire RMN del plesso con il seguente risultato:
A destra si riscontra riduzione del tessuto adiposo perineurale nell'angolo interscalenico con conseguenti scarsa definizione delle fibre nervose all'intersezione del m.scaleno posteriore.
Nella manovra provocativa si riduce marcatamente lo spazi costo-claveare e la vena succlavia si riduce di calibro oltre il 50%. Minima la modificazione dell'a.succlavia.
Non riconoscibili difetti di inserzione muscolare o anomale strutture fibrose.
A sinistra regolare rappresentazione delle strutture e del tessuto adiposi nel triangolo interscalenico.
Conclusioni: le immagini escludono processi espansivi nella regione dell'egresso toracico a destra. Ridotto il tessuto adiposo nello spazio interscalenico rispetto al controlaterale.
Nell'ultima visita, mi ha quindi consigliato l'intervento; sono in lista d'attesa ma, non mi ha ancora "dettagliato" le modalità in cui intende intervenire se non avermi accennato che provvederà a recidere un pezzetto del muscolo che comprime i nervi.
Cordiali saluti
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Capisco, la ipotesi circa la indicazione chirurgica era corretta.
In bocca al lupo al fine di risolvere al meglio e presto le sue problematiche.
Cordialmente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, visto che Lei è così gentile, mi potrebbe dire l'ier del post-intervento?
Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio