Siringomielia

Buongiorno gentilissimi dottori,spero vivamente nella vostra risposta,per sapere cosa pensate e cosa mi consigliate di fare,inoltro i miei referti rmn

RMN del 1/2/2013
Sono state eseguite sezioni sui piani ortogonali dello spazio con sequenze T1 e T2 .
Sono state eseguite sezione sul piano sagittale e trasverso con secuenze T1 e T2 dipendenti
Non si osservano significative alterazioni del segnale del parenchima nervoso in sede sopra e sotto tentoriale.
Sono corretti i rapporti anatomo-topografici tra corteccia e sostanza bianca sotto corticale.
Il sistema ventricolare presenta forma e dimensioni regolari.
Le strutture della linea mediana sono in asse.
Nella sequenza eseguita con tecnica di diffusione non si apprezzano alterazione della diffusività molecolare dell'acqua riferibili a lesioni vascolari ischemiche recenti.
Si apprezza la tendenza alla retilineizazione del rachide cervicale.
Non si apprezzano immagini da riferire a ernie o a portusioni discali che deformano il profilo anteriore del sacco durale.
A livello del rachide dorsale,al passaggio T4 fino a T9 si riconosce la presenza di un area di alterato segnale isointensa al liquor in tutte le sequenze,espressione di una cavitazione idromielica.
Il reperto è maggiormente evidente tra il passaggio T6 eT8.
A livello del rachide lombo sacrale non si osservano alterazioni a carico delle strutture ossee e discali.
I diametri del canale vertebrale sono regolari.
corretta visualizzazione del cono e delle radici della cauda.
buona valutazione dei forami di coniugazione al cui interno non si osservano segni di conflitto disco-radicolare.
Aspetto vostra risposta .
Mi sto preocupando seriamente,poichè non riesco a capire cosa posso avere.
Grazie mille delle risposte anticipatamente
RMN del 2/3/2013 con MDC
Al controllo odierno rispetto al precedente,sempre apprezzabile sostanzialmente invariata la sottile la sottile stri simil liliquorale in sede centro midollare,quanto descritto appare compatibile in prima ipotesi ,con dilatazione del canale ependimale
RMN del 17/4/2013 senza MDC
I primi 4 dischi lombari sono complessivamente idratati e contenuti
Il 5 disco è leggermente assottigliato e deborda posteriormente prevalentemente in sede centrale ,con parziale esclusione del tessuto adiposo epidurale anteriore corrispondente,in assenza comunque di evidenti immagini di conflitto disco radicolare
Non si dimostrano alterazioni morfologiche e di segnale a carico del cono midollare,se si accettua la presenza di un assai sottile e nastriforme area di alterato segnale iperintensa in t2 STIR,localizzata a livello dell'ultimo tratto del midollo dorsale e del cono in sede centrale,ascrivibile in prima istanza ad assai sottile cavità di tipo idro siringo mielico.
regolare il calibro del canale rachideo lombare
RMN del 9/11/13
Dati invariati all'ultimo controllo.

Gentili dottori,cosa devo fare ?
Il referto del 17/4 spiega che non vi è solo la cavità siringomilica ma dell'altro.
Spero nella vostra risposta grazie
[#1]
Dr. Andrea Seghedoni Neurochirurgo, Medico di medicina manuale 229 14
Buonasera

Le 4 RM del midollo eseguite a breve distanza sono sostanzialmente sovrapponibili, tranne la penultima che evidenzia una sottile cavità a livello del cono midollare, rimasta poi invariata a distanza di 6 mesi
Questa potrebbe esserci sempre stata e non essere stata vista dai primi due esami, cosa che può succedere se questi vengono eseguiti con macchinari diversi oppure con tagli di immagini lievemente sfalsati.
Penso che questa sia l'unica vera possibilità. dilatazioni di tipo siringo mieliche, soprattutto di piccola entità, sono abbastanza frequenti nel midollo dorsale e non richiedono trattamento, se non un monitoraggio come sta facendo lei.
E' però necessario che un neurochirurgo la tenga controllata con delle visite periodiche, da eseguirsi dopo i controlli di RM. A distanza e senza vedere le immagini direttamente altro non si può dire.

La saluto

Dr. Andrea Seghedoni,
neurochirurgo
www.andreaseghedoni.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore la ringrazio della sua risposta.
Vorrei sapere una cosa da lei,conosce per caso un neurologo o neurochirurgo che abbia gia trattato casi di siringomielia qui a Genova ?
Poiche' ho sentito due pareri,ma molto e dico molto differenti,capisco che ogni dottore ha le sue teorie ma vorrei affidarmi a chi tratta questa patologia frequentemente..
Ho seguito alla lettera i consigli di due neurologhi qui sul sito,ma per la troppa distanza mi è impossibile aver un appuntamento..
La ringrazio del suo tempo
Cordialmente ..

[#3]
Dr. Andrea Seghedoni Neurochirurgo, Medico di medicina manuale 229 14
Buonasera,

non ci dovrebbero essere, in teoria, visioni tanto discordanti sulla gestione conservativa della problematica, stando a quanto scritto nei referti.

Le posso dare il nome di un valente neurochirurgo a Genova, Dott. Godowicz Tomasz. Lavora al Galliera, ed è una persona preparata e degna di fiducia.

La saluto
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buona sera gentilissimo dottore,la ringrazio veramente.
Lo provero a contattare domani..
Grazie molte veramente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa