Postumi da ascesso epidurale

Buongiorno sono disperata. Mio fratello dopo un overdose ha avuto un ascesso epidurale del rachide dorsale con conseguenze di una paralisi spastica. Ora dopo l'intervento che devo dire è andato benissimo,non sente ancora dall'addome in giù. Vorrei fargli fare un consulto da un'altro Neurochirurgo qui a Roma,ma più che altro per sapere se è stato fatto tutto il necessario nel suo caso. Perche susatemi ma sono veramente pochi i medici che prendono a cuore cause come questa di mio fratello.( ex tossicodipendente)e danno per scontato la sua indole.a chi mi posso rivolgere? Vi ringrazio
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
Lei dice che l'intervento è andato benissimo. Qual'è il Suo dubbio?
Perchè pensa che non sia stato fatto tutto il possibile? La paralisi può essere una complicanza prevedibile di tali tipi di intervento.In ogni caso è nel Suo diritto sentire altri pareri e a Roma ci sono molti Neurochirurghi di valore.
Ci faccia sapere
Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio sentitamente i avermi risposto, ma vede il dubbio che ho è dato dal fatto che gia dal primo pronto soccorso di overdose la situazione non era stata presa seriamente. Dopo l'accaduto Lui lamentava un deficit alla spalla dx.Ossia non riusciva a muoverla correttamente e la sentiva addormentata, dopo circa tre giorni l'ho riportato di nuovo al P.S. perche non riusciva più a controllarla. e loro gli hanno detto, dopo avergli fatto delle lastre, di fare un'elettromiografia.Dopo circa una settimana lo riporto al pronto soccorso perche aveva dei dolori fortissimi alla schiena e al braccio, sudava in maniera pazzesca e aveva la febbre alta, e loro di nuovo gli hanno detto che era una conseguenza di una freddura ( dovuta al venilatore) dopo avergli dato dei forti antidolorifici lo hanno dimesso. Due giorni dopo non camminava più.... Di nuovo vado al P.S. e solamente dopo aver aspettato due giorni al pronto soccorso gli fanno una spinale e solo dopo che hanno visto che il liquor aveva qualcosa che non andava. IL lampo di genio!Gli hanno fatto una risonanza magnetica.da li scoprono l'ascesso. Ora capisce perche mi trovo nel dubbio che tutto cio sia stato fatto correttamente? Io sempre con molta umiltà ( Perche non tutti capiscono il dramma che c'è in una famiglia di un tossico) domando, chiedo, e loro canditamente mi rispondono che tanto.... Io in vita mia non mi sono mai arresa,ma certe velature le trovo offensive. Solo con Voi (per fortuna) trovo il coraggio di chiedere, senza sentirmi il peso del giudizio gratuito. Quando ho chiesto al neurochirurgo cosa stava accadendo, mi ha risposto che: se l'operazine andava male, Lui moriva. se l'infezione ritornava, Lui moriva.se i CD4 si abbassavano ,Lui moriva.se avrebbe avuto un blocco hai reni ,Lui moriva. e che comunque non si sapeva se avrebbe potuto camminare dinuovo. quando gli ho chiesto se per caso avessero diagnosticato prima l'infezione,(non dal prontosoccorso dell'overdose ma quello successivo)forse si sarebbe evitato il tutto. Mi ha risposto che se volevo potevo andare dalla direzione sanitaria. MI scuso dello sfogo la laureo anche in psicologia.... cordiai saluti
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
certamente molti <colleghi> hanno la delicatezza di un elefante in un negozio di cristalli quando trattano con i pazienti che, per caso fortuito, si rivolgono ad essi.
Non avendo a disposizione la documentazione clinica, non so dirLe se vi siano stati errori o ritardi nella diagnosi che potrebbero aver causato gli attuali postumi.
Comunque è nel Suo diritto chiarire tali dubbi.
Inoltre a quel Primario, cara signora, Lei doveva rispondere che non alla Direzione Sanitaria si sarebbe rivolta, bensì alla Procura della Repubblica.
Cordialmente e auguri per Suo figlio
[#4]
dopo
Utente
Utente
GRAZIE PER AVERMI CONFORTATA E CAPITA LE AUGURO OGNI BENE
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Grazie a Lei. Rimango disponibile per ogni necessità.
Cordialmente
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dott. Migliaccio. Oramai è passato quasi un anno da quando mio fratello ha avuto l'ascesso epidurale, devo dire mio malgrado che la situazione non è migliorata, anzi.
Dopo più di otto mesi siamo riusciti a fare l'esame di urodinamica la quale ha stabilito che purtroppo Ugo ha bisogno di fare degli auto cateteri perche non svuota tutta la viscica.Lui continua a non sentire nulla o poco dalla vita in giù, ma la cosa più strana è che le gambe le muove e svolge alcuni passi (anche se con il deambulatore) sale e scende le scale. Certo non corre ed l'ipertono non gli rende le cose facili: Il medico Fisiatrico ha detto che questo è il massimo che lui possa raggiungere. Ma è proprio cosi? possibile che non ci sia operazione che si possa fare per renderlo come prima? Vorrei portarlo in un centro specializzato, che si occupa anche di questi problemi ma non so a chi rivolgermi. Mi può consigliare? Come sempre la ringrazio e la saluto cordialmente
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
Non c'è bisogno di andare alla ricerca in chissà quale parte del mondo di Centro di inaudita eccellenza. A Roma non ne mancano di certo.
Ha sottoposto il caso di Suo fratello a un Medico Legale?

Cordialità ed auguri
[#8]
dopo
Utente
Utente
Mi scuso in anticipo per la mia ignoranza ma perche un medico legale?
[#9]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Per valutare se vi è stato ritardo nella diagnosi che se fosse stata fatta in tempo non avrebbe favorito l'instaurarsi dei danni, verosimilmente irreversibili, di cui oggi soffre Suo fratello.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Dottor Migliaccio, sono passati solo tre mesi da l'ultima volta che ci siamo sentiti.Per quanto riguarda il medico legale non abbiamo fatto nulla. E la vorrei mettere al corrente che mio fratello piano piano sta nuovamente in piedi e cammina quasi senza ausili. E' vero che dalla vita in giù ancora non sente nulla ma si muove liberamente, e questo oltre che alla sua forza di volontà è dato dal fatto che ha iniziato il retrovirus per hiv, che a detta dei medici infettivologi agisce anche sul sistema nervoso.Non so se questo sia per sempre o è solo un periodo,sta di fatto che la mia famiglia ne è orgogliosa. ora il 12 cm lo porterò al santa lucia da un neurologo per farlo visitare. Vi volevo far partecipe di questa nuova, visto che l'ho stressata per tanto tempo. Una buona notizia fa sempre piacere riceverla. grazie nuovamente del tempo dedicatomi.C G
[#11]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
sono io che ringrazio Lei per avermi informato dei progressi di Suo fratello.
Non posso che dirLe e augurare a Suo fratello che le cose non possono che migliorare.
Mi scriva quando vuole.
Con i più cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa