Utente
Buongiorno da molti mesi avevo dolori alla schiena piu o meno sopportabili fino a peggioramento giorni fa (forse per via di uno sforzo fatto) in cui dal dolore non riuscivo ad alzarmi dal letto la mattina,ho fatto punture per 7 giorni(3 con bentelan) ma poi i dolori sono ritornati.
Rm e risulta questo:
Sinostosi incompleta D11-D12 ed ipoplasia discale.
Campo di vista dal disco D11-D12 ad s3.
Lieve rotoscoliosi sinistro -convessa al passaggio D-L e modesta olistesi anteriore di L5 su S1 per discopatia e frattura non diastasata degli istmi peduncolari di L5.
Lordosi fisiologica conservata.
Normale l'ampiezza costituzionale del canale lombare e regolari il cono midollare e le strutture sacco radicolari.
Dischi lombari con modesta degenerazione disidratativa fino ad L5 e piccole ernie intraspongiose alle superfici contrapposte fino a L4.
Discomalacia maggiormente disidratativa l5-S1 con spessore conservato ,scarso sfiancamento circonferenziale e modesta pseudoprotusione posteriore a barra ,parzialmente occupante lo spazio adiposo epidurale anteriore e modesto impegno biforaminale.
Modesti aspetti di artrosi interapofisaria laterale lombare caudale ed alpassaggio L-S simmetria di orientamento faccettale.Normale trofismo dei muscoli paraspinali.
Modesto edema subcondrale da carico alla sincondrosi sacrio iliaca sn dal lato iliaco.

Non immaginavo di avere tutti questi problemi ,sono consapevole che non tornero' come prima ho 46 anni .In attesa di costruire con i medici prossimamente il percorso da seguire ,volevo chiedere quale di queste voci è la piu preoccupante ?o rilevante a cui dare priorità? Attualmente la sera dormendo con 2 cuscini o piu ,riesco a dormire quasi tranquillo la notte senza cuscini od uno solo ho molto dolore a meta' notte. In questi casi fa bene inserire sulla parte dolorante ghiaccio o calore? o nulla?
Cordialità

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
pur con i limiti della consulenza on-line, la Sua patologia sembra essere limitata allo spazio L4-L5 ed L5-S1 dove in quest'ultimo viene descritto una olistesi, ovvero uno scivolamento anteriore della L5 con segni di frattura dell'istmo, ossia del segmento anatomico che, in estrema sintesi, congiunge le strutture vertebrali anteriori con quelle posteriori della medesima vertebra.
Tale reperto va approfondito meglio per poter decidere, come è verosimile, di provvedere alla correzione chirurgica.

L'intervento chirurgico, se indicato, è risolutivo e il paziente può ritornare alle occupazioni precedenti.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano