Lesione al nervo ascellare(circonflesso)

Buongiorno,vorrei un consiglio per favore sul mio caso. A Luglio dello scorso anno ho subito una lussazione della spalla corretta poi al pronto soccorso. Ad Aprile di quest'anno mi è stata diagnosticata dopo elettromiografia una lesione parziale del nervo circonflesso con consiglio di fare fisioterapia e che probabilmente avrei recuperato. Preciso che il problema è solo la paresi del deltoide e che comunque usando i muscoli collaterali il braccio lo uso praticamente come l'altro, solo con meno forza. Ad ottobre ho fatto un' altra elettromiografia dove risulta che il nervo ha recuperato qualcosa, ma ho ancora la paresi del deltoide. Dalla risonanza magnetica la cuffia dei rotatori ed i muscoli sono a posto ed anche il cercine è regolare.
Chiedo per favore un consiglio se devo operarmi, (come mi è stato consigliato da un neurochirurgo, anche se ne sono un po terrorizzato), che tipo di intervento è(neurotizzazione o altro), le possibilità di recupero del deltoide, i rischi chirurgici ed i probabili inconvenienti o effetti secondari sulla parte operata.
Non ultimo se potete consigliarmi quali sono i migliori centri.

Ringrazio cordialmente.
[#1]
Dr. Vincenzo Sidoti Neurologo 566 16 27
Occorre sapere il tipo di danno al nervo e il suo grado. Se il danno è una grave assonotmesi, come penso, potrebbe recuperare ancora qualcosa ma lentamente e parzialment. Credo che si tratti da un pdv chirurgico di una sorta di innesto prelevando un altro pezzettino di nervo (es surale) per ripristinare al meglio la continuità anatomofunzionale del n ascellare e reinnervare il deltoide. A Roviglo esiste uno dei migliori centri italiani di neurochirurgia del sisema nervoso periferico

Dott Vincenzo Sidoti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio