Rachide cervicale e braccio dx

Salve , da circa un mese soffro di dolori allucinanti dietro la scapola dx ,spalla,braccio e polso fino ad avere formicolio nel pollice ,indice e medio .In seguito a ecografia è risultata una tendinopatia degenerativa a carico del sovraspinato che si presenta fibrotico con microcalcificazioni .Si osserva calcificazione lamellare di circa 5 mm in corrispondenza del l'inserzione sul trochite dei tendini della cuffia dei rotatoria .Ho fatto anche una RM al rachide cervicale ,questo è l'esito :
L'indagine RM del rachide cervicale è stata eseguita. con sequenze pesate in T1 T2 e STIA ,acquisizioni sul piano sagittario e assiale.
L'esame documenta una riduzione della fisiologica lordosi.
Non anomalie della fossa cranica posteriore; normali rapporti articolari della cerniera cranio -cervicale.
Modesto avvallamento del piatto epifisario superiore del soma C5 con modestissimo edema subcondrale e fenomeni disidratativi del disco. Discopatia C5-C6 con osteofiti somatico -marginali posteriori a sviluppo preforamonale bilaterale con compressione delle strutture saccoradicolari e stenosi dei canali neurali.
Salienza posteriore del disco a livello C6-C7 .
Il midollo non presenta patologiche alterazioni di intensità del segnale .
Nei prossimi giorni dovrò effettuare anche RM spalla e braccio dx ed elettromiografia arto superiore dx .
Qual'è la figura di riferimento più indicata per questo problema ed il tipo di terapia da intraprendere .Antinfiammatori e cicli di Tecar al momento non hanno avuto nessun beneficio . Grazie in anivipo a chi mi darà delucidazioni .
[#1]
Dr. Giulio Conforti Neurochirurgo 8 1
Salve,
dal referto che ha postato e' descritta a livello C5-C6 una stenosi del canale cervicale con impegno dei neuroforami e delle strutture nervose.
Tale quadro radiologico puo' giustificare la sintomatologia da lei descritta.
Sicuramente la figura a cui si dovrebbe rivolgere e' un neurochirurgo che si occupa di chirurgia vertebrale.
La terapia antalgica e antiinfiammatoria se ha dolore e' indicata.
Molto importante e' l'elettromiografia che evidenzia se c'e' una sofferenza delle strutture nervose.

Dr. Giulio Conforti
confortigiulio@gmail.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta , ho già provveduto a fissare un'appuntamento con lo specialista , anche perché non accenno a miglioramenti e il dolore si intensifica , in attesa dell'elettromiografia che farò l' 08 /11 . Saluti .

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio