Utente 498XXX
Buonasera, chiedo un consulto per il mio ragazzo al quale, a seguito di una forte lombo-sciatalgia che lo ha bloccato a letto a fine Settembre, è stata diagnosticata, tramite risonanza magnetica, una VOLUMINOSA ernia del disco ESPULSA, livello L4 - L5.
Passata la fase di dolore acuto, grazie a iniezioni di antidolorifici, attualmente riesce a camminare, pur persistendo lievi dolori alla schiena e talvolta alla gamba coinvolta.
E' in trattamento da un osteopata.
In piu', a seguito di una visita neuroradiologica, gli è stata consigliata la pratica della discolisi, trattamento (costoso) per la disidratazione dell'ernia.
Gli è stato riferito che il trattamento in oggetto dovrebbe funzionare all'80% e che ha tempi di ripresa decisamente ridotti rispetto all'intervento chirurgico, intervento che, a sua volte, non escludererebbe eventuali recidive in seguito.
Ora quello che cerchiamo è un parere: data la situazione e trattandosi di ernia comunque voluminosa ed espulsa, se pur senza grossi problemi di deambulazione e con piccoli doloretti passeggeri, quale sarebbe la scelta più opportuna? La discolisi potrebbe effettivamente funzionare? O non farebbe altro che posticipare un intervento chirurgico inevitabile?
Attendo un vs riscontro in merito.
Cordiali saluti

A. M.

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Non ho eccessiva fiducia nella discolisi, per aver visto molti fallimenti. Mi pare, in aggiunta, che Lei si indirizzi in maniera anomala. Si fa vedere da un Collega Neuroradiologo che, non essendo un Clinico, non può essere in grado di valutare clinicamente un paz., nè può avere la doverosa esperienza; in aggiunta, si fa trattare da un osteopata che, non essendo un Medico, ha necessariamente un bagaglio medico ridotto (o nullo).
Considerato che la protrusione è voluminosa e che possono presentarsi danni agli arti inf., ai controlli sfintariali..., Le consiglierei di farsi vedere da un Neurochirurgo della Sua zona perchè, viste ANCHE le immagini, oltre ad aver valutato clinicamente il malato, possa darLe un consiglio, il più utile, nella circostanza.
Se ha piacere, dia pure ulteriori notizie.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Innanzitutto grazie per la tempestiva risposta.
Quello che ho omesso di segnalare, forse importante, è che trattasi di ragazzo giovane, di 27 anni e la sua preoccupazione maggiore è quella di poter tornare a condurre la sua vita quotidiana soprattutto a riprendere il lavoro e farlo il prima possibile.
Stiamo cercando un neurochirurgo nella ns zona (Bari e provincia), al quale affidarci.

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
OK: Grazie per il completamento informativo.
Se ha piacere, mi tenga ancora informato sugli ulteriori sviluppi.
Cordialità.
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294