Concrezioni calcifiche lateralmente ai corpi vertebrali

Gentili medici, quasi 2 mesi fa ho subìto intervento di riduzione di spondilolistesi e Artrodesi che ha interessato L4, L5, S1.

Oggi eseguo rx lombosacrale in ortostasi in due proiezioni e il referto dice concrezioni calcifiche lateralmente ai corpi vertebrali in oggetto.

È qualcosa di normale dopo un intervento del genere oppure dovrei preoccuparmi?

Grazie.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
se non si vedono le immagini è difficile capire di cosa si tratti, soprattutto se prima dell'intervento non sarebbero state presenti.

Se l'artrodesi non è stata effettuata con mezzi di sintesi, è verosimile che si tratti di scaglie ossee applicate lateralmente ai corpi vertebrali oggetto di trattamento chirurgico.
Ne parli con il chirurrgo che ha eseguito l'intervento.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo, l’intervento è stato effettuato con mezzi di sintesi. Prima dello stesso queste concrezioni non erano presenti
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Anche con i mezzi di sintesi, le "scaglie ossee" si applicano ugualmente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
E quindi queste concrezioni calcifiche cosa sarebbero? Con il neurochirurgo che mi ha operata ho la visita lunedì
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gliel'ho detto! Sono frammenti ossei derivati dalla laminectomia durante l'intervento e applicati in sede per favorire ulteriormente l'artrodesi.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa